Home Salute e benessere Fitness anche per Fido: esercizio e ciotola leggera.

Fitness anche per Fido: esercizio e ciotola leggera.

3 minuto/i di lettura

Le festività sono da poco terminate, e dopo giorni trascorsi a banchettare con amici e parenti, è giunto ora il tempo di tornare ad un regime alimentare più regolare. Se anche ai nostri amati quattro zampe abbiamo concesso durante il periodo natalizio qualche crocchetta in più, è arrivato pure per loro il momento di riprendere le consuete abitudini alimentari, fondamentali per preservare il loro stato di salute: così come accade per noi esseri umani, l’obesità può infatti predisporre cani e gatti a sviluppare diverse patologie, spesso gravi. I chili di troppo possono pesare sulle ossa, sulla muscolatura e sul sistema cardiocircolatorio degli animali, con il pericolo di compromettere seriamente anche altri organi, ma nonostante i rischi siano ben noti, secondo un sondaggio condotto da un noto marchio di nutrizione per pet, nel nostro Paese il 29% degli animali da compagnia risulta essere in sovrappeso.

BANDO  AGLI AVANZI

Dando un’occhiata a questi dati, è da sottolineare come il 26% dei proprietari offra ogni giorno gli avanzi della tavola al proprio pelosetto, mentre il 28% dia regolarmente cibo fuori pasto: abitudini sbagliate che minano il benessere di cani e gatti, per i quali risulta invece fondamentale seguire un corretto stile di vita che coniughi sana alimentazione e movimento.

Importante quindi scegliere alimenti adatti ai pet, capaci di offrirgli tutte le sostanze nutritive di cui hanno bisogno, e somministrarli nelle giuste quantità, senza eccedere: un consulto con il proprio medico veterinario di fiducia potrà fornire, in questo senso, consigli e suggerimenti preziosi.

Se poi il nostro amico a quattro zampe è un cane, possiamo approfittare delle passeggiate per smaltire insieme le calorie in eccesso ed al tempo stesso rinsaldare il nostro rapporto attraverso il gioco.

leggi tutto

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Salute e benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

Zurigo. Usava “piccioni kamikaze” per avvelenare i rapaci.

Pena inasprita per un allevatore che voleva avvelenare dei rapaci utilizzando un cosiddett…