Home Attualità Un cane su Marte sessant’anni dopo Laika: com’è cambiato il destino degli animali nella ricerca.

Un cane su Marte sessant’anni dopo Laika: com’è cambiato il destino degli animali nella ricerca.

1 minuto/i di lettura

Sul sito «Space X dogs on Mars» si propaganda un progetto di colonizzazione canina del Pianeta Rosso ancora inesplorato, offrendo la possibilità di scegliere (vedi foto sotto) quale, tra cinque malcapitati quadrupedi, verrà lanciato in orbita con il consenso dei padroni e la concreta possibilità di fare la fine della tristemente famosa cagnetta Laika. Proprio sessanta anni fa, il 3 novembre 1957, l’animale ebbe in sorte l’atroce morte a causa di insufficiente isolamento termico della «Sputink 2», la capsula spaziale dentro la quale era stata legata dai russi alla ricerca di plauso internazionale e di primati nello spazio a danno degli americani.

leggi tutto

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

Milano. Un rifugio da gatti tra ponti tibetani e nascondigli (in via Aquila).

Un ambiente protetto a misura di gatto. Taglio del nastro al gattile comunale di uno spazi…