Home Comunicato stampa 17 febbraio. Giornata nazionale del gatto.

17 febbraio. Giornata nazionale del gatto.

8 minuto/i di lettura

ECCO I CONSIGLI PRATICI PER UNA CASA A PROVA DI GATTO

In occasione della loro giornata, Ultima Petfood, insieme all’esperta Gabriella Tami, Medico Veterinario ed Etologa, ci forniscono diversi utili consigli per ricreare un ambiente amorevole per il proprio gatto.

 Milano, xx febbraio 2024 – Mentre ci avviciniamo al 17 febbraio, la Giornata Nazionale del Gatto, non possiamo ignorare la dolce coincidenza che questa loro celebrazione cade proprio dopo San Valentino. In questo mese dedicato all’amore, Ultima Petfood – la marca esperta nell’alimentazione di gatti e cani – ha voluto raccogliere, con il prezioso contributo della sua esperta Gabriella Tami, Medico Veterinario ed Etologa, una serie di consigli preziosi su come “gattizzare” la propria casa per renderla un luogo speciale e accogliente per i nostri amici felini.

Dopo i consigli utili per aiutarci ad interpretare le emozioni dei nostri gatti, in modo da instaurare con loro un rapporto solido e pieno di fusa, quest’anno, con alle porte la festa degli innamorati, la dottoressa ci offre degli spunti interessanti per organizzare un nido d’amore, sicurezza e relax per i nostri compagni a quattro zampe.

Preparazione dell’ambiente

I gatti hanno bisogno di manifestare la loro energia in aree aperte e per questo è importante adattare l’ambiente domestico, rendendolo il più accogliente possibile.

Per questo motivo, Ultima consiglia di ricreare delle aree “cat-friendly” specifiche per cibo, toilette, relax e gioco in modo che i nostri amici a quattro zampe si sentano a proprio agio nei diversi momenti della giornata e durante le varie attività quotidiane. L’area ristoro richiede uno spazio ad hoc con le ciotole del cibo – acqua, cibo secco e umido – posizionate in un luogo tranquillo, possibilmente nella zona riposo del gatto o comunque in un luogo dove nessuno lo disturba; la zona toilette, invece, dovrebbe essere in un luogo discreto, generalmente in bagno, dove si può optare per una sabbiera chiusa che si assicura loro privacy e igiene.

Quando il gatto invece ha bisogno di dormire o riposarsi, è essenziale ricreare una zona relax, con cuscino e copertina, per offrire al gatto un rifugio per il riposo e aiutarlo così a gestire meglio le diverse fasi della giornata, evitando il rischio che resti attivo durante la notte. Ultimo, ma non meno importante, il divertimento: è consigliabile, infatti, creare una routine di attività ludiche in una zona dedicata, lontana dalla zona riposo, in modo che il gatto si abitui al gioco in determinati momenti della giornata con lo scopo di mantenerlo attivo e in forma. Tuttavia, è importante non trascurare la sicurezza del nostro felino. In questo caso bisogna prendere delle precauzioni che garantiscano che l’ambiente domestico sia un luogo sicuro e senza stress per il nostro amico peloso. Se la casa dispone di accessi esterni come balconi o terrazze, bisogna assicurarsi che siano messi in sicurezza ed è inoltre importante prestare attenzione anche alle piante e alle erbe aromatiche potenzialmente tossiche.

Come abituare il gatto ai nuovi arrivi?

Ma come comportarsi quando è in arrivo un nuovo gatto o un bambino? Innanzitutto, bisogna tener presente che i gatti tendono ad essere animali abitudinari, possessivi e territoriali. Per evitare che si crei competizione con il nuovo arrivato, si consiglia di triplicare le dotazioni primarie come ciotole, lettiere e cucce. In questo modo i mici non si troveranno a dover lottare per accaparrarsi cibo, toilette e aree relax, e la convivenza risulterà decisamente più semplice e distesa. Quando invece la famiglia si allarga, il gatto, in quanto componente che ama regnare sovrano e appropriarsi di tutta la casa, potrebbe sentirsi un po’ turbato. Per rendere più tranquilla la fase di accettazione del neonato, è importante creare già durante la gravidanza delle aree dedicate solo al micio e farlo familiarizzare con gli oggetti del bebè. È fondamentale ricordarsi che il gatto è un membro della famiglia a tutti gli effetti e come tale non deve avvertire un brusco cambiamento del livello di attenzione nei suoi confronti.

Non dimentichiamo poi che anche altri aspetti – come ad esempio il training e una nutrizione bilanciata e di qualità – non sono da trascurare in quanto contribuiscono al benessere dei nostri amici pelosi, focus principale di Ultima Petfood, e quindi al mantenimento di una relazione armoniosa.

Su Affinity

Affinity è un’azienda del Gruppo Agrolimen che vanta oltre 50 anni di esperienza nella produzione di prodotti di alimentazione animale. Detiene una posizione leader nel settore dell’alimentazione per cani e gatti in Spagna, è al quinto posto in Europa e al sesto nel mondo. Ultima offre un’ampia gamma di prodotti formulati per soddisfare le necessità specifiche del cane e del gatto, aiutandoli a mantenersi in piena salute per tutto l’arco della loro vita.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

OIPA. ORSI TRENTINI. DICHIARAZIONE DELL’OIPA SU QUANTO DIFFUSO DAL CONSIGLIERE CLAUDIO CIA.

Il consigliere Claudio Cia, che ha diffuso il video dell’orso nell’abitato di Malé, sosten…