Home Comunicato stampa Animali in guerra. L’impatto del conflitto in Ucraina su cani e gatti -un anno dopo.

Animali in guerra. L’impatto del conflitto in Ucraina su cani e gatti -un anno dopo.

2 minuto/i di lettura
IL 24 FEBBRAIO ALLE ORE 18.00 SAVE THE DOGS ORGANIZZA, AD UN ANNO ESATTO DALL’INVASIONE RUSSA IN UCRAINA,  L’INCONTRO LIVE:
ANIMALI IN GUERRA – L’impatto del conflitto in Ucraina su cani e gatti
“Non avremmo mai pensato che la storia di Save the Dogs sarebbe stata segnata da un evento tragico come una guerra.“ Un anno dopo l’inizio del conflitto in Ucraina,  Save the Dogs è ancora impegnata per sfamare e proteggere i cani e gatti rimasti nel paese. Durante l’incontro LIVE verrà raccontato un anno di lavoro a favore degli animali vittime della guerra, ma anche dei loro compagni umani e dei volontari che hanno continuato a prendersi cura di loro.  Perché dove si riesce ad alleviare la sofferenza degli animali, si allevia anche quella degli esseri umani.
 
INTERVERRANNO
Giammarco Sicuro – Inviato speciale RAI in Ucraina
Riccardo Bonacina – Founder and Editorial Coordinator VITA
Caterina Capelli – Volontaria di Save the Dogs alla frontiera di Isaccea, Romania
 
MODERA
Sara Turetta – Presidente e Fondatrice di Save the Dogs and Other Animals
 
Per accedere alla diretta:
Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Foie Gras, Lollobrigida interviene in EU per salvare milioni di anatre e oche. La lettera delle Associazioni.

Animal Equality, Animalisti Italiani, Essere Animali, LAV, LNDC Animal Protection e OIPA  …