Home Comunicato stampa Bolzano. La Provincia vuole l’abbattimento di lupi e orsi? L’OIPA: “Si rispettino le Normative”.

Bolzano. La Provincia vuole l’abbattimento di lupi e orsi? L’OIPA: “Si rispettino le Normative”.

2 minuto/i di lettura

Appreso che il Consiglio provinciale di Bolzano ha approvato una mozione* volta a sollecitare il Governo e il Parlamento “a creare le basi per consentire, laddove necessario, l’abbattimento, in tempi brevi e senza ostali burocratici dei grandi carnivori problematici”, l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) invita i consiglieri che hanno votato a favore del documento di agire nel rispetto della normativa dell’Unione europea. Per l’associazione la soluzione sta nella prevenzione, non nella persecuzione.

«Lupi e orsi sono specie protette a livello europeo e gli Stati membri devono attenersi a quanto previsto per la  loro tutela», commenta il responsabile per la Fauna selvatica OipaAlessandro Piacenza.  «Si tratta di una mozione chiaramente politica, che risponde a un certo elettorato. Sarebbe auspicabile che la politica si occupasse di generare percorsi progettuali di convivenza consapevole anziché dare voce a malumori che non hanno nulla di scientifico».

L’Oipa ribadisce che abbattere orsi e lupi, oltre che non etico, è anche in contrasto con il nuovo articolo 9 della Costituizione che tutela l’ambiente e gli animali. Investire seriamente in infrastrutture adeguate, come malghe attrezzate, barriere elettrificate e cani da guardiania è la soluzione ai problemi di allevatori e agricoltori che non adottano sistemi di prevenzione, salvo poi chiedere rimborsi pubblici.

«Ci opporremo in tutte le sedi a un eventuale il declassamento della protezione del lupo e a ogni persecuzione dei grandi carnivori in spregio alla normativa dell’Unione europea», conclude Piacenza.

*La mozione è stata presentata da Josef Unterholzner (Enzian) e sottoscritta anche da Andreas Leiter Reber, Ulli Mair (Die Freiheitlichen), Franz Locher, Manfred Vallazza e Paula Bacher (Svp).

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Scoperta cascina degli orrori: amianto, sudiciume e carcasse di animali.

Già la chiamano “la cascina degli orrori”: per quello che è stato trovato, den…