Home Attualità Cane diventa un vero giocatore grazie a uno studio sui videogiochi.

Cane diventa un vero giocatore grazie a uno studio sui videogiochi.

3 minuto/i di lettura

Negli ultimi tempi, l’idea che i videogiochi siano solo per un pubblico ristretto è ormai obsoleta. Da giovani a anziani, il numero di appassionati di giochi in tutto il mondo cresce costantemente, e questo interesse si estende persino agli animali. Un adorabile cagnolino è diventato protagonista di uno studio condotto presso un college negli Stati Uniti, dove ha imparato a giocare ai videogame.

Questa straordinaria attività è stata parte di una ricerca guidata da Allison Kenawell, una studentessa senior di studi animali e biologia presso un college a Pittsburgh, Pennsylvania, insieme alla supervisione di Lauren Highfill, professore di psicologia e studi animali.

Orlo, il coraggioso protagonista di questa storia canina, si è trovato di fronte a una console di gioco, pronto a sfidare il destino digitale. Guidando abilmente un cursore su uno schermo di gioco per computer, il suo obiettivo è semplice: far incontrare un grande punto blu con un quadrato nero, navigando tra quattro pulsanti direzionali. La dottoressa Kenawell, affascinata dalla sua intelligenza, ha condiviso il suo entusiasmo per lavorare con lui, notando quanto sia avventuroso e attento al gioco.

Da luglio, Orlo ha affrontato questa sfida ludica ben 47 volte, accumulando un totale di 12 ore di esperienza di gioco. Ogni volta che supera un livello, il gioco si fa più impegnativo: il quadrato nero diventa sempre più difficile da raggiungere, richiedendo al cucciolo di completare il compito entro un limite di tempo prestabilito e con un numero limitato di mosse. Per avanzare, Orlo deve dimostrare la sua abilità due volte di fila, superando il livello attuale. Al momento, il nostro eroe peloso ha raggiunto il sesto e ultimo livello, un traguardo che, se conquistato, sarà un vero successo secondo gli standard dello studio.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Regno Unito. Vietata l’esportazione di animali vivi per macellazione. Gli attivisti: “È una vittoria”.

Dopo 50 anni di lotte da parte delle organizzazioni animaliste, la Gran Bretagna è finalme…