Home Comunicato stampa Estate alle porte sempre a fianco del proprio pet: i consigli di AniCura per chi resta in città o parte per un viaggio.

Estate alle porte sempre a fianco del proprio pet: i consigli di AniCura per chi resta in città o parte per un viaggio.

6 minuto/i di lettura

Con l’arrivo dell’estate e l’avvicinarsi delle vacanze, è necessario adottare delle accortezze in più per far trascorrere delle piacevoli giornate anche ai nostri amici a quattro zampe, sia che si rimanga in città o si parta per un viaggio. AniCura, gruppo di ospedali e cliniche veterinarie leader per la fornitura di cure di alta qualità per gli animali da compagnia, ha stilato dei consigli utili a tutti i pet owner in vista del periodo estivo.

In città

Il tipico rischio estivo è sicuramente l’ipertermia: i nostri pet non sudano e questo li rende più soggetti ai colpi di calore” afferma la Dott. Valentina Fiorbianco, Country Medical Manager di AniCura Italia. Ci sono diverse condizioni che possono far aumentare la temperatura di cani e gatti: rimanere all’aperto in condizioni di calore e umidità eccessivi senza la possibilità di stare all’ombra, fare esercizio fisico con temperature ambientali elevate, rimanere a lungo in un’automobile chiusa. “Con l’ipertermia l’animale appare inizialmente a disagio, è irrequieto e inizia ad ansimare, mostrando anche difficoltà nel rimanere in piedi. Se la temperatura corporea supera i 40,5°C ci troviamo di fronte a una vera e propria emergenza”.

Cosa fare se al nostro pet viene un colpo di calore? “Occorre portarlo subito in un ambiente fresco e ombreggiato, tamponarlo con asciugamani bagnati sopra il collo, sotto le ascelle e nella regione inguinale e dirigere un ventilatore su queste zone bagnate; gli stracci non vanno lasciati sul corpo per evitare di rallentare la dissipazione del calore. È consigliato chiamare il medico veterinario immediatamente e farsi consigliare” spiega la dottoressa Fiorbianco.

In viaggio

Prima di partire per un viaggio insieme al nostro amico a quattro zampe, è importante sottoporlo a una visita veterinaria per verificare che sia in perfetta salute ed effettuare trattamenti antiparassitari e profilassi vaccinali necessari, in relazione allo stile di vita che conduce e alla destinazione.

  • In aereo e in nave: la prima cosa da fare è informarsi sul sito delle compagnie aree e di navigazione se è possibile trasportare il nostro amico pet e a quali condizioni. Libretto sanitario dell’animale e, per i cani, il certificato di iscrizione in anagrafe sono i documenti necessari per l’imbarco aereo.
  • In treno: gli animali di piccola taglia possono viaggiare gratuitamente con il trasportino, mentre i cani di taglia media e grande devono viaggiare con biglietto a prezzo ridotto, sempre obbligatoriamente con guinzaglio e museruola. Anche per il treno, ricordiamoci sempre di portare con noi il libretto sanitario e, per i cani, il certificato di iscrizione all’anagrafe.
  • In auto: possiamo trasportare il nostro amico in condizioni che non costituiscano impedimento o pericolo per la guida. Se in auto abbiamo più animali dobbiamo proteggerli nei loro trasportini separati o nel vano posteriore diviso da rete. Fare delle piccole pause durante il tragitto è importante anche per i pet.
  • Per i viaggi in Europa è necessario avere il passaporto per animali. Tutte le cliniche AniCura sono a disposizione per assistere i proprietari di animali nelle procedure necessarie a completare il rilascio del Passaporto (rilasciato dalle ATS di competenza).
  • Trovare un medico veterinario di riferimento: qualsiasi sia la destinazione, sapere a chi affidarsi in caso di necessità è fondamentale.

Se invece scegliamo di non portare con noi il nostro pet, è bene affidarlo a una pensione o a delle persone che conoscano le sue abitudini e siano attente ai suoi comportamenti: questa soluzione è particolarmente indicata per i gatti che in generale soffrono molto i viaggi.

I nostri pet sono a tutti gli effetti parte delle nostre famiglie: non abbandoniamo mai i nostri amici e prendiamoci sempre cura di loro, anche in estate.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

8 pet owner su 10 controllano i valori nutrizionali per scegliere il loro cibo: dagli esperti ecco il decalogo per la perfetta “pet summer diet”.

“L’amore per gli animali è intimamente associato con la bontà di carattere e si può tranqu…