Home Attualità Il riconoscimento facciale degli animali.

Il riconoscimento facciale degli animali.

1 minuto/i di lettura

In Norvegia, un’azienda sta usando un sistema di riconoscimento facciale per distinguere milioni di salmoni atlantici, in modo da tenere traccia delle malattie che a volte ne decimano intere popolazioni. La raccolta dei dati potrebbe essere molto utile ai gestori degli allevamenti di questi pesci, per ridurre il tasso di mortalità ed evitare che si diffondano pericolosi parassiti. Quello dei salmoni è solo uno degli innumerevoli esempi di come queste tecnologie sviluppate per gli esseri umani siano sfruttate da aziende e ricercatori per tenere sotto controllo intere popolazioni di animali. Il New York Magazine ha raccolto alcune di queste soluzioni, scegliendo tra le più promettenti e originali.

leggi tutto

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

Non raramente gli animali amano più dell’Uomo.

Davvero non vi siete mai innamorati di una mucca? Peccato! Anche se non potrete andare a s…