Home Cronaca Indagate 18 persone per offese sui social dopo la morte causata dall’orsa Jj4 in Trentino.

Indagate 18 persone per offese sui social dopo la morte causata dall’orsa Jj4 in Trentino.

1 minuto/i di lettura

Sono 18 le persone coinvolte in un’indagine per diffamazione nei confronti di Andrea Papi, un giovane di 26 anni tragicamente ucciso dall’orsa Jj4 mentre stava correndo sui sentieri del monte Peller, nella valle di Sole, nel Trentino. La Procura di Trento ha concluso le indagini relative alla denuncia presentata dai genitori della vittima, dopo che sui social network erano stati diffusi commenti diffamatori. Tra gli indagati figura anche Daniela Martani, ex hostess di Alitalia e volto televisivo.

Subito dopo la tragedia, avvenuta il 5 aprile 2023, i profili social di Andrea Papi sono stati presi di mira da decine di commenti violenti che difendevano gli orsi e criticavano il giovane. Le 18 persone sono ora sotto indagine per diffamazione attraverso i social network, con l’accusa di aver offeso la memoria del giovane Papi.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

OIPA. ORSI TRENTINI. DICHIARAZIONE DELL’OIPA SU QUANTO DIFFUSO DAL CONSIGLIERE CLAUDIO CIA.

Il consigliere Claudio Cia, che ha diffuso il video dell’orso nell’abitato di Malé, sosten…