Home Associazioni Milano. Per i cani dei clochard in strada i volontari dell’OIPA.

Milano. Per i cani dei clochard in strada i volontari dell’OIPA.

4 minuto/i di lettura

L’Organizzazione internazionale protezione animali di Milano scende in strada per dare sostegno ai cani dei senza fissa dimora che, uniti nella buona e cattiva sorte ai loro inseparabili compagni umani, vivono una vita difficile. (Vedi video e foto).

Guarda il video su YouTube

In assenza di luoghi che accolgano i senzatetto con i loro cani e di un servizio veterinario per la loro cura in caso di bisogno, l’intervento dei volontari dell’Oipa diventa di fondamentale importanza per garantire loro degli aiuti concreti.

Il Progetto Virginia, attivo dal 2018, è il primo progetto di assistenza veterinaria e comportamentale gratuita per i cani dei clochard di Milano. Dedicato a una delegata dell’Oipa milanese prematuramente scomparsa, il Progetto Virginia mette a disposizione un medico veterinario e un educatore cinofilo per garantire agli animali le cure veterinarie di base e per fornire indicazioni e consigli per gestirli al meglio.

Alcuni degli animali aiutati:

  • Guizzo, cane che, anziano e malato, ha dovuto affrontare tanti problemi per sopravvivere e a cui i volontari dell’Oipa hanno rivolto cure e sostentamento per aiutarlo a migliorare il suo stato di salute e la qualità della sua vita;
  • Nena, cagnolina affetta da una grave infezione all’utero urgentemente soccorsa e operata; finalmente libera dal suo dolore, ha potuto riabbracciare la sua migliore amica umana (leggi il comunicato stampa su Nena);
  • Loki Linda, due cani cui gli Angeli Blu hanno destinato cibo, coperte, cappottini, masticativi, collari e pettorine, ponendo sotto controllo il loro stato di salute. 

Ecco l’assistenza fornita:

  • Generi di prima necessità. Cibo normale o specifico, snack masticativi per la parte comportamentale, coperte e cappottini per coprirli dal freddo, antiparassitari, integratori e farmaci su prescrizione veterinaria, monitoraggio costante;
  • Cure veterinarie. In alcuni casi si offre anche la possibilità ai senza tetto di portare il loro cane da un veterinario di fiducia dell’associazione, per controlli più specifici o interventi necessari e urgenti come accaduto nel caso di Nena;
  • Guardie eco-zoofile. Il Progetto Virginia si avvale inoltre della preziosa collaborazione delle guardie eco-zoofile dell’Oipa, che intervengono per verificare la regolare detenzione dei cani e le loro condizioni secondo i Regolamenti per il benessere e la tutela degli animali del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

Veterinari, educatori e volontari che volessero rendersi disponibili possono scrivere a Francesca Collodoro, delegata dell’Oipa di Milano, all’email [email protected] o telefonare al numero 3467032533.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Associazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Roma. Botticelle: per l’Assessore Alfonsi sono patrimonio della città.

Un salto indietro di anni per la tutela dei cavalli delle botticelle. L’assessore all’Ambi…