Home Comunicato stampa Oltre l’89% degli italiani ha adattato l’ambiente domestico alle necessità del proprio pet.

Oltre l’89% degli italiani ha adattato l’ambiente domestico alle necessità del proprio pet.

6 minuto/i di lettura

Gli italiani ripensano la propria casa con l’arrivo di un animale domestico.  Mai come in questi anni di pandemia, siamo stati costretti a ripensare i nostri spazi abitativi e oltre l’89% degli italiani ha adattato l’ambiente domestico rendendolo più accogliente per il proprio cane o gatto.

“Come per l’arrivo di un figlio ripensiamo la nostra casa per accoglierlo, così, con l‘arrivo di un cagnolino o un gattino – afferma Alessandra Aspesi, Responsabile comunicazione e marketing – ci accingiamo a predisporre uno spazio a sua misura. Cani e i gatti, mai come ai nostri giorni, sono diventati membri a tutti gli effetti delle nostre famiglie e a loro si dedica buona parte del tempo libero e delle nostre attenzioni”.

Questo è il dato emerso dall’Osservatorio Quattrozampeinfiera 2022, la rassegna pet friendly più famosa d’Italia che da anni effettua indagini volte a comprendere le abitudinidei possessori verso i loro animali. La ricerca è stata svolta a Milano, Bologna, Vicenza, Roma e Napoli: tappe in cui è presente la manifestazione.

Sono stati intervistati circa 40mila visitatori in totale e di questi, oltre il 77% convive con un cane, contro il 12% che predilige il gatto.

Soltanto il 22% di loro, in fase di ristrutturazione, ha considerato l’utilizzo di materiali, colori e accorgimenti significativi per il benessere animale (come pavimenti meno scivolosi, materiali naturali o colori in linea con le necessità del proprio pet).

Il 58% invece, ha deciso di destinare e allestire un’area della casa dedicata esclusivamente al proprio pet.

Quali sono gli accorgimenti?

In occasione della Milano Design week 2022Quattrozampeinfiera, in collaborazione con The Had, ha presentato un’installazione – il giardino tattile – ispirato al bosco di Bruno Munari, per sensibilizzare chi convive con animali a rendere l’ambiente domestico più armonioso sia per il cane che per il gatto: nasce l’idea della nuova casa pet friendly.

“Ripensare lo spazio domestico, rendendo la casa più attenta alle caratteristiche specie-specifiche dell’animale, ai suoi bisogni, favorisce l’adattamento dei nostri pet a un ambiente costruito e molto diverso dal loro habitat naturale. – continua Alessandra Aspesi – L’utilizzo, per esempio, di materiali tattili favorisce un maggiore coinvolgimento dei sensi e arricchisce l’esperienza percettiva e conoscitiva degli animali.
L’inserimento di piani sospesi soddisfa per esempio le necessità dei nostri gatti come: arrampicarsi, scalare, salire, graffiare-marcare, guardare inosservati e trovare un rifugio lontano dal caos. Oppure introdurre dei sofà giganti dalle forme organiche, sui quali “uomo e cane” possono stendersi insieme a terra consente di rafforzare la relazione attraverso rituali di prossimità, affezione e affiliazione, condividendo spazi e risorse”.

“La casa diviene così un luogo di convivenza in cui l’uomo accoglie il punto di vista dell’animale, tendendo ad assumere una posizione meno antropocentrica, più attenta ai bisogni dell’altro e alla sua alterità. – conclude Aspesi – Operando sulle qualità ambientali degli spazi architettonici, in termini di capienza, articolazione, arredi, allestimenti, materiali, si riesce a creare uno spazio ben concepito che impatti positivamente sui comportamenti dell’animale e sul suo equilibrio psico-fisico, incentivando l’adattamento allo spazio domestico e generando nuove opportunità di agio espressivo, in linea con i suoi talenti e desideri.”

Quattrozampeinfiera è inserita nel calendario 2022 di Events Factory Italy, società al 100%, di BolognaFiere. La prossima tappa si svolgerà a Milano, 1 e 2 ottobre e chiuderà la stagione 2022, a Vicenza, il 26 e 27 novembre.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Roma avrà il garante dei diritti degli animali.

Finalmente anche Roma, capitale d’Italia, avrà un garante dei diritti degli animali. Lo ha…