Home Comunicato stampa Roma. S.T.Ə.M. A dicembre con il Municipio tante iniziative a tema scientifico per i ragazzi del territorio.

Roma. S.T.Ə.M. A dicembre con il Municipio tante iniziative a tema scientifico per i ragazzi del territorio.

20 minuto/i di lettura

Nel mese di dicembre il Municipio Roma II invita tutti i bambini e i ragazzi, dai 6 ai 18 anni, residenti nel suo territorio o che vi frequentano le scuole, a vivere un’esperienza condivisa a tema scientifico, partecipando alle tante iniziative gratuite pensate appositamente per loro e che si svolgeranno a Technotown-hub della scienza creativa, al Museo Civico di Zoologia e al Planetario di Roma. In programma, un calendario di visite guidate interattive, factory creative, cacce al tesoro, esperimenti, giochi e sfide di gruppo, aperitivi scientifici e spettacoli astronomici.

L’iniziativa è promossa dal Municipio Roma II in collaborazione con l’Assessorato alla Scuola, Formazione e Lavoro, con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura e la progettazione di Myosotis.

Negli ultimi anni l’interesse nei confronti delle STEM (discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche), delle tematiche naturalistiche ed ecologiche e di tutto ciò che ruota attorno al concetto di sostenibilità è notevolmente cresciuto, soprattutto nelle grandi città metropolitane come Roma. Come testimonia l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU – che ha fissato un programma d’azione in 17 Obiettivi per le persone, il pianeta e la prosperità – quello della sostenibilità è un concetto radicato e condiviso dall’intera società, dal mondo della politica a quello dell’impresa, dalla pubblicità al mondo della moda. Perché a questo interesse corrispondano riscontri concreti, uno degli obiettivi più complessi e forse più ambiziosi è quello di educare a “ragionare ecologicamente”, ripensando il cambiamento. La cultura scientifica ha l’opportunità e la responsabilità di giocare un ruolo rilevante nel promuovere le conoscenze e le competenze necessarie a favorire la cultura della sostenibilità, anche tramite un’educazione volta a favorire la consapevolezza, la cittadinanza attiva e un cambiamento di sistema per sostenere una trasformazione culturale profonda.

L’iniziativa, inoltre, intende porre l’attenzione e far riflettere sui temi del genere gap, sugli stereotipi di genere nelle e attraverso le discipline STEM mostrando come, nella realtà del mondo della ricerca e dell’innovazione scientifica, alcune figure di scienziate, innovatrici e ricercatrici siano state e sono ancora determinanti nel permettere passi epocali nella scienza e nelle tecnologie.

Presso Technotown – hub della scienza creativa i partecipanti potranno vivere un’esperienza di racconto, di creazione condivisa e di gioco di ruolo. Oltre alla partecipazione alla visita guidata interattiva alla mostra Vintage memory tour, i ragazzi dai 12 ai 14 anni prenderanno parte alle factory creative per realizzare installazioni, oggetti e contenuti multimediali. E dopo una divertente cena al sacco (che ogni bambino si sarà portato da casa) potranno partecipare a una escape room focalizzata sul tema dell’utilizzo consapevole delle tecnologie. Inoltre, in collaborazione con la Facoltà di Scienze dell’Università Sapienza di Roma, sono previsti tre aperitivi scientifici durante i quali, insieme a giovani ricercatrici della Facoltà di Scienze della Terra (Marta Zucchi, Claudia Masciulli, Maria Eugenia Locchi, Martina Pierdomenico), gli studenti delle scuole superiori rifletteranno sulle prospettive di nuovi studi e campi di azione. 

Al Museo Civico di Zoologia, aperto in orario straordinario serale, sono in programma due diverse tipologie di appuntamenti, pensate per diverse fasce d’età. 

Per i bambini di 9-12 anni, in Notte al museo: scienziati della notte i piccoli partecipanti, divisi in squadre, vivranno un’avvincente ed emozionante avventura notturna, tra scienza e immaginazione. Condotti dai mediatori museali di Myosotis, vestiranno i panni di veri e propri detective scientifici per superare prove di abilità, risolvere enigmi e ricercare codici e indizi così da giungere alla risoluzione del mistero nascosto nel museo. Al termine dell’attività i ragazzi potranno sistemare i sacchi a pelo nelle sale museali (dalla Sala degli Scheletri alle Sale degli Uccelli) per trascorrervi la notte. 

I bambini di 6-8 anni, invece, in A cena con gli scienziati!, sempre divisi in squadre e supportati dai mediatori museali di Myosotis, potranno divertirsi a mettere alla prova le loro abilità e i loro sensi in una caccia al tesoro scientifica nel percorso museale. Al termine dell’attività di edutainment, ceneranno tutti insieme in una delle sale del museo.

Al Planetario di Roma, infine, i partecipanti potranno assistere agli spettacoli a tema astronomico pensati, proposti e guidati dagli astronomi della struttura.

Per raggiungere il Planetario (situato nel quartiere EUR presso il Museo della Civiltà Romana) e per il successivo rientro a casa alla fine degli spettacoli, è stato predisposto un servizio transfer con pullman da 50 posti. La partenza e il ritorno sono previsti: il 9 dicembre in Piazza Verbano (quartiere Trieste), il 16 dicembre in Piazza dei Siculi (quartiere San Lorenzo), il 30 dicembre in Piazza Grecia (Villaggio Olimpico). Per ogni appuntamento è prevista la presenza di 4 educatori/accompagnatori della cooperativa sociale Myosotis che seguiranno i ragazzi sia nel tragitto che nel corso dello spettacolo.

Per partecipare alle varie attività in programma, tutte gratuite, è obbligatoria la prenotazione telefonica. Per le attività a Technotown e al Planetario di Roma chiamare al contact center 060608 (attivo tutti i giorni ore 9.00-19.00); per le attività al Museo Civico di Zoologia chiamare al contact center di Myosotis 06.97840700 (dal lunedì al venerdì ore 9.00-17.00)

PROGRAMMA

Attività presso Technotown – hub della scienza creativa

L’edificio è accessibile a persone con disabilità motoria e nella struttura è presente un ascensore.

  • Visite guidate con factory creativa ed escape room (età 12-14 anni)

Date: 5, 13, 17, 19, 21, 22 dicembre dalle ore 17.00

Numero partecipanti: 15 ragazzi per ciascun appuntamento

Prenotazione obbligatoria allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9.00-19.00)

Programma di ciascuna giornata: 

Ore 17.00 – Visita guidata interattiva alla mostra “vintage memory tour” con particolare attenzione alle figure di donne come Ada Lovelace, Hedy Lamarr, Karen Spark Jones, Grace Murrey Hopper e Sophie Wilson, autrici di invenzioni oggi di uso quotidiano e che hanno trasformato in maniera sostanziale l’approccio alle tecnologie.

Ore 18.00 – I partecipanti prenderanno parte a una factory creativa per la realizzazione di un progetto partecipato e di un’installazione legata al tema della visita. I ragazzi avranno a disposizione gli strumenti presenti nella struttura in ambito fotografico, musicale, di podcasting o di making puro dalla stampa 3D ai sistemi alternativi di stampa fotografica. Queste factory creative porteranno alla produzione di installazioni, oggetti o contenuti multimediali, che diventeranno parte integrante della prossima mostra di Technotown. 

Ore 19.00 – all’interno della struttura verrà allestito uno spazio per la cena al sacco, che ogni bambino si sarà portato da casa.  

Ore 20.00 – Gioco condiviso di escape room focalizzato sul tema dell’utilizzo consapevole delle tecnologie: metteremo in pratica quanto osservato nel viaggio pomeridiano attraverso le tecnologie di Technotown. Attraverso una serie di enigmi legati al mondo delle STEM potremo aprire lucchetti, porte e cassetti automatizzati che porteranno i ragazzi ad avventurarsi nei meandri della scienza e della tecnologia. Sarà solo la collaborazione e il lavoro in team a permettere la buona riuscita dell’avventura.

  • Aperitivi scientifici con giovani ricercatrici dell’Università Sapienza di Roma (età dai 17 anni in su)

Date: 14, 15, 22 dicembre dalle ore 18.00

Numero partecipanti: 40 ragazzi per ogni appuntamento. 

Prenotazione obbligatoria allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9.00-19.00)

  • 14 dicembre: “Innovazione al femminile: il futuro della ricerca sui disastri naturali con l’Intelligenza Artificiale” con ospiti Marta Zucchi e Claudia Masciulli
  • 15 dicembre: “Lo studio della sorgente sismica tramite modellazioni” cinematiche” con ospite Maria Eugenia Locchi.
  • 22 dicembre: “Un mondo ancora da scoprire: esplorazioni dei fondali profondi e altri racconti di una geologa marina” con ospite Martina Pierdomenico.

Attività presso il Museo Civico di Zoologia

Il Museo è accessibile a persone con disabilità motoria e nella struttura è presente un ascensore.

  • Notte al museo: scienziati della notte (età 9-12 anni)

Date: 7, 16 e 28 dicembre dalle ore 21.30

Numero partecipanti: 60 ragazzi a serata divisi in 6 squadre da 10

Prenotazione obbligatoria: cooperativa Myosotis: tel. 06.97840700 (lun-ven ore 9.00-17.00)

Un’avvincente ed emozionante avventura notturna, un incredibile viaggio fuori dal tempo, tra scienza e immaginazione, in cui i ragazzi dovranno vestire i panni dei più noti scienziati di tutti i tempi per risolvere un intricato mistero. Nel percorso notturno del Museo i partecipanti, suddivisi in squadre, coadiuvati dagli animatori museali, seguiranno specifiche indicazioni per raggiungere delle postazioni allestite dove dovranno collaborare per superare ingegnose prove di abilità, per risolvere enigmi e ricercare codici e indizi, nei panni di veri detective scientifici, che consentiranno di raccogliere tutte le informazioni necessarie alla risoluzione del mistero nascosto nelle sale del Museo. Al termine dell’attività di edutainment i ragazzi potranno sistemare i sacchi a pelo nelle sale museali (dalla Sala degli Scheletri alla Sala degli Uccelli) per trascorrere l’intera notte al Museo. Al risveglio ai partecipanti verrà fornita la colazione in confezioni monoporzione e gli educatori museali guideranno le squadre in una visita mattutina del Museo. Programma generale: 

– ore 21.30 sala conferenze del Museo: accoglienza dei ragazzi; 

– dalle ore 22.00 alle 24.00: attività di gioco con percorso museale e Zoolab;

– ore 24.00 – 00.30: preparazione per la notte;  

– dalle ore 00.30 alle 07.00 della mattina successiva: riposo;  

– ore 07.00 – 07.45: risveglio e colazione;  

– ore 07.45 – 08.30: visita guidata e riconsegna dei ragazzi ai genitori.

  • A cena con gli scienziati! (età 6-8 anni)

Date: 10, 15 e 22 dicembre dalle ore 19.15

Numero partecipanti: 60 ragazzi a serata divisi in 6 squadre da 10.

Prenotazione obbligatoria: cooperativa Myosotis: tel. 06.97840700 (lun-ven ore 9.00-17.00)

In questo appuntamento i bambini partecipanti, supportati dagli animatori scientifici di Myosotis, potranno divertirsi a mettere alla prova le loro abilità e i loro sensi in una caccia al tesoro scientifica nel percorso museale. Attraverso esperimenti scientifici, giochi di movimento e sfide di gruppo potranno sperimentare, come veri scienziati, alcuni dei fenomeni naturali che avvengono quotidianamente. Da Newton a Galileo, da Marie Curie a Rita Levi-Montalcini i partecipanti potranno scatenare la loro fantasia e creatività per fare ipotesi, costruire, inventare e per immergersi in un mondo di Scienza.

Al termine dell’attività di edutainment, nella Sala degli Scheletri o nella Sala della Balena, verrà fornito ai bambini un dinner-box per cenare tutti insieme. Saranno predisposti pasti per particolari esigenze alimentari: terapeutiche, etiche, religiose.

– ore 19.15: accoglienza dei bambini;

– dalle ore 19.30 alle ore 21.00: attività di gioco (percorso museale e Zoolab);

– ore 21.00-22.00: cena con pasti monoporzione confezionati (Sala degli Scheletri o Sala della Balena);

– ore 22.00: riconsegna dei bambini ai genitori.

Attività presso il Planetario di Roma

Il museo è accessibile a persone con disabilità motoria.

  • Spettacoli a tema astronomico (età 6-10 anni; 11-13 anni; 14-18 anni)

Date: 9, 16, 30 dicembre alle ore 16.00

Numero partecipanti: 50 ragazzi per ciascuna data. 

Prenotazione obbligatoria allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9.00-19.00).

I partecipanti alle attività potranno assistere agli spettacoli in programma: 

  • 9 dicembre: “Ritorno alle stelle” (11-13 anni). La grande cupola digitale si dischiude ad ospitare luci e storie provenienti dall’universo intero: storie di indagini scientifiche e di scoperte spiazzanti, che ridefiniscono il nostro posto nel cosmo. Nell’ampia volta celeste della cupola, lo sguardo dei partecipanti potrà liberamente spaziare lontano, accompagnato dalla narrazione dal vivo degli astronomi, che li condurranno in un viaggio cosmico di vasto respiro. 
  • 16 dicembre: “Vita da stella con il Dottor Stellarium” (6-10 anni). Accompagnati da Gabriele Catanzaro nei panni dello stravagante Dottor Stellarium, si andrà alla scoperta delle stelle che si vedono in una notte stellata, misurandone dimensioni e distanze, scovando gli ammassi di giovani stelle intente a giocare tra loro, fino a riconoscere anche le ultime fasi della loro vita, dalle nebulose planetarie alle esplosioni di supernovae, fino ad arrivare a schivare un immenso buco nero!
  • 30 dicembre: “Interstellari: il viaggio delle sonde Voyager” (14-18 anni). Partite nel lontano 1977, le sonde Voyager sono attualmente gli oggetti costruiti dall’umanità più lontani dalla Terra. Nel loro viaggio, ci hanno mostrato un Sistema Solare diverso da quello che conoscevamo, donandoci una nuova prospettiva sulla nostra posizione nel cosmo. Oggi queste sonde hanno varcato i confini del Sistema Solare, proseguendo nel loro destino interstellare.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

OIPA: “La Lega ostacola la PDL Brambilla sulle pene, affonda l’emendamento sulla caccia”.

L’associazione auspica che siede il Parlamento rifletta sulla condizione animale e sulla n…