Home Comunicato stampa S.O.S. ESTATE: PROTEGGIAMO CANI E GATTI DAL CALDO.

S.O.S. ESTATE: PROTEGGIAMO CANI E GATTI DAL CALDO.

9 minuto/i di lettura

I consigli di Ultima Petfood per aiutarli ad affrontare al meglio e con gusto questo periodo.

Milano 1 luglio 2024 – L’estate è finalmente arrivata, sebbene in ritardo rispetto al previsto, portando con sé il piacere di giornate più lunghe, perfette per trascorrere più tempo all’aperto con i nostri amici a quattro zampe. Tuttavia, l’aspetto negativo dell’estate è il calore che, oltre ad influire su di noi, può rappresentare un problema per il benessere di cani e gatti, che tendono a soffrire particolarmente nel caso di temperature elevate.

Infatti, così come noi umani, anche loro possono essere a rischio di colpi di calore che, se non trattati rapidamente, possono diventare molto gravi. Come spiega Gabriella Tami, Dottoressa in Medicina Veterinaria e Master in Etologia per Ultima Petfood, la temperatura media di un gatto adulto varia tra i 38 ºC e i 39,2 ºC e quella di un cane tra i 37,5 e i 39,5 ºC ma, nel caso di colpo di calore, questa può superare anche i 41 ºC.

A differenza delle persone, i cani e i gatti non sudano, quindi per loro è più difficile rilasciare il calore in eccesso e regolare la temperatura corporea. Per farlo i cani ansimano, mentre i gatti rilasciano del liquido dalle piccole ghiandole sui cuscinetti di tutte e quattro le zampe. Il non riuscire a “raffreddarsi” adeguatamente può causare loro episodi di vomito, debolezza, mancanza di equilibrio e disturbi del sistema nervoso centrale e, in questi casi, è fondamentale consultare un veterinario il prima possibile.

È quindi importante, durante l’intero periodo estivo, prestare particolare attenzione non solo all’alimentazione e all’idratazione, ma anche all’ambiente domestico e all’attività fisica dei nostri amici a quattro zampe. Questo perché il caldo eccessivo comporta un appetito capriccioso e una diminuzione dell’energia che influiscono sia sui comportamenti alimentari che sulla vitalità.

Ecco una serie di consigli utili offerti da Ultima Petfood e dalla dottoressa Gabriella Tami, per garantire il comfort e la sicurezza dei nostri pet durante le giornate più calde.

Evita l’esposizione diretta al sole, sia dentro che fuori casa

Limitate le uscite durante le ore più calde della giornata e preferite le passeggiate al mattino presto o alla sera tardi scegliendo sempre percorsi ombreggiati per evitare le superfici calde. Inoltre, esistono prodotti specifici, come creme solari e creme speciali per i cuscinetti delle zampe, che proteggono il tuo animale durante le passeggiate e le escursioni.

In casa mantenete gli spazi freschi tenendo le tapparelle abbassate nelle ore più calde oppure chiudendo le persiane o ancora abbassando le tende da sole in terrazzo. Se possibile, evitate l’utilizzo eccessivo di aria condizionata poiché deumidificando e raffreddando le stanze della casa si potrebbe aumentare il rischio di raffreddori e influenze. È preferibile un ventilatore, sempre orientato verso l’alto che smuova l’aria e rinfreschi gli spazi.

Idratazione, idratazione, idratazione! 

Mettete sempre a disposizione acqua fresca e pulita, sia in casa che durante le passeggiate. Se notate che il vostro pet ansima molto, provate a bagnare un po’ il suo pelo con dell’acqua per rinfrescarlo e fermatevi in un punto all’ombra.

Un dettaglio che poi non tutti sanno: i gatti a pelo lungo non vanno rasati per “rinfrescarli”, perché il manto li protegge anche dal calore!

Per favorire l’idratazione del proprio gatto è inoltre molto vantaggioso includere regolarmente nella sua dieta quotidiana cibo umido, come ad esempio i bocconcini in salsa di Ultima Fit&Delicious che, alternati al cibo secco, offrono un’alimentazione variegata e un apporto nutrizionale equilibrato.

Esistono anche dei prodotti utili per il raffreddamento, come tappeti refrigeranti e giocattoli speciali per il freddo. E come consiglio aggiuntivo per i più creativi, esiste un rimedio per dare sollievo ai nostri amici a quattro zampe e intanto soddisfare i loro palati golosi: i ghiaccioli! Che siano confezionati o fai-da-te, i ghiaccioli sono un rimedio ottimale per rinfrescare, ma allo stesso tempo nutrire ed idratare cani e gatti. Scegliete quindi frutta e verdura di stagione che i vostri amici pelosi possono consumare senza rischi, frullateli con un po’ di acqua e conservateli in freezer negli appositi stampini.

Attività fisica e giochi d’acqua

Non dimentichiamoci poi dell’attività fisica che, nonostante il caldo, deve essere sempre presente nelle vite dei nostri animali domestici. È utile servirsi di palline o giocattoli che possano rincorrere per mantenersi attivi. Un altro modo è quello di razionare il loro cibo in piccole porzioni e posizionarle in più stanze della casa, anche ad altezze diverse, per incentivare il movimento e motivarli. È importante però, per evitare colpi di calore, favorire l’attività fisica nelle ore più fresche della giornata.

Per giochi più rinfrescanti invece potrete realizzare dei giocattoli di ghiaccio per il vostro cane e il vostro gatto riempendo dei contenitori di plastica con acqua e qualche crocchetta e lasciate il tutto in freezer per diverse ore. Il vostro amico a quattro zampe adorerà le sfide che gli riserverà il leccare e mordicchiare questi giochi rinfrescanti durante le giornate estive.

Su Affinity

Affinity è un’azienda del Gruppo Agrolimen che vanta oltre 50 anni di esperienza nella produzione di prodotti di alimentazione animale. Detiene una posizione leader nel settore dell’alimentazione per cani e gatti in Spagna, è al quinto posto in Europa e al sesto nel mondo. Ultima offre un’ampia gamma di prodotti formulati per soddisfare le necessità specifiche del cane e del gatto, aiutandoli a mantenersi in piena salute per tutto l’arco della loro vita.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

OIPA. “La Mozione approvata non toglie i cavalli dalla strada. Facciamo chiarezza”.

Si è presentato questo documento come se l’abolizione delle botticelle fosse cosa fatta, m…