Home Canili Salvataggio di 4.000 beagle seguito da una multa record all’allevamento di animali per le sperimentazioni (la più alta mai registrata).

Salvataggio di 4.000 beagle seguito da una multa record all’allevamento di animali per le sperimentazioni (la più alta mai registrata).

3 minuto/i di lettura

Envigo RMS LLC, un’azienda statunitense specializzata nell’allevamento di animali per test medici, è stata multata con un importo senza precedenti di 35 milioni di dollari dopo che le autorità hanno rivelato gravi casi di crudeltà sugli animali presso la loro struttura in Virginia. Questa azione è seguita al salvataggio di 4.000 beagle nel 2022.

Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha dichiarato che questa è la multa più alta mai comminata ai sensi dell’Animal Welfare Act. Christopher Kavanaugh, procuratore degli Stati Uniti per il distretto occidentale della Virginia, ha condannato Envigo per aver privilegiato i profitti e la convenienza a discapito del rispetto delle leggi, con conseguenti danni significativi agli animali e all’ambiente.

Le indagini hanno rivelato condizioni allarmanti all’interno della struttura di Envigo. Gli ispettori federali hanno scoperto che alcuni cani venivano soppressi anziché ricevere le cure veterinarie necessarie per malattie curabili. Inoltre, gli animali erano nutriti con cibo contaminato da parassiti, muffe e feci, e alle madri che allattavano non veniva fornito un adeguato sostentamento.

A seguito delle pratiche crudeli e negligenti, il Dipartimento di Giustizia ha intrapreso azioni legali contro l’azienda nel maggio 2022. In seguito a un accordo, la società madre di Envigo, Inotiv, ha concordato di versare l’importo record e di cessare l’allevamento di cani per i successivi cinque anni.

In una dichiarazione, Inotiv ha ammesso le proprie responsabilità e ha presentato le scuse per il danno causato, riconoscendo di non aver rispettato gli standard relativi al benessere degli animali e alla tutela ambientale. L’accordo prevede che Envigo paghi 22 milioni di dollari al governo degli Stati Uniti, oltre a stanziare circa 1,1 milioni di dollari alla Virginia Animal Fighting Task Force e 1,9 milioni di dollari alla Humane Society degli Stati Uniti per il loro ruolo nel salvataggio dei beagle. La formalizzazione dell’accordo è prevista per il 7 ottobre.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Canili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Lecce. Deceduta la 97enne sbranata in casa dal cane del nipote.

Una 97enne di Alessano (Lecce), è deceduta dopo essere stata aggredita giovedì nella sua a…