Home Comunicato stampa Storie di animali di guerra. Andrea Cisterino racconta.

Storie di animali di guerra. Andrea Cisterino racconta.

4 minuto/i di lettura

Domani, sabato 11 giugno, alle ore 10.30 Andrea Cisternino, fotografo italiano che gestisce un rifugio con oltre 350 animali in Ucraina, rientrato momentaneamente da Kiev, sarà a Udine in un incontro pubblico organizzato dall’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) di Udine e dal Comune di Udine. L’appuntamento per la stampa e per il pubblico è al Teatro San Giorgio in via Quintino Sella 4.

Cisternino racconterà la difficile situazione del suo canile “Italia KJ2” in una Kiev segnata dalla guerra. Saranno inoltre proiettati filmati inediti girati dallo stesso Cisternino nei momenti più terribili vissuti da lui e dai suoi animali durante il conflitto. Al termine della conferenza, rimarrà a disposizione per rispondere alle domande.

«Andrea è una persona speciale, un uomo che non ha mai abbandonato i suoi animali dopo lo scoppio della guerra in Ucraina e ha sopportato sinora enormi sacrifici», dichiara Edoardo Valentini, delegato dell’Oipa di Udine e provincia. «Sono molto felice di poterlo incontrare di nuovo, dopo l’evento del 2014 che ci ha fatto conoscere e dopo il quale siamo sempre rimasti in contatto. La sua testimonianza sarà certamente di grande importanza e d’insegnamento».

L’Oipa International si è mobilitata per portare aiuti alle popolazioni colpite sin dall’inizio dell’invasione: attraverso le leghe membro in Polonia e Romania, è riuscita a inviare quintali di cibo e aiuti. La campagna Emergenza Ucraina dell’associazione ha permesso di portare aiuti tanto alle persone che attraversavano i confini e che avevano bisogno di aiuto per i propri animali quanto ai rifugi che operano sul territorio ucraino.

Claudia Basaldella, consigliere delegato del Comune di Udine aggiunge: «È con vero piacere che il Comune di Udine, in collaborazione con l’Oipa, accoglie Andrea Cisternino che da diversi anni dedica, con passione e in contesti difficilissimi, la propria vita per gli animali. Ripetutamente la sua vicenda personale è stata ricordata durante la guerra in Ucraina, poiché la sua dedizione gli ha impedito di abbandonarli. Per la sua presenza nella nostra città dobbiamo ringraziare la collaborazione dell’Oipa di Udine, che ringraziamo anche per l’incessante lavoro che svolge nel nostro territorio».

L’Oipa, da parte sua, rinnova i ringraziamenti diretti a tutte quelle persone che con grande generosità hanno permesso d’inviare aiuti per gli animali ucraini. Ma l’emergenza non è terminata e c’è ancora bisogno del sostegno di tutti noi.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Riparte il camper solidale degli animali: “Pet Camper Tour”. In ogni tappa: ospiti, giochi e gadget gratuiti.

“Tu hai 4 ruote, loro 4 zampe. La tua prudenza ci farà tornare a casa”, con questo slogan …