Home Cronaca Termoli (CB). Animali fatti a pezzi e buttati, sono agnellini malati. Il caso a vigili e veterinari.

Termoli (CB). Animali fatti a pezzi e buttati, sono agnellini malati. Il caso a vigili e veterinari.

2 minuto/i di lettura

Agnelli di pochissime settimane, forse malati o sottopeso. Reputati non adatti alla macellazione e alla successiva vendita per finire sulle tavole degli italiani in tempo per Pasqua. Sono le carcasse ritrovate venerdì scorso 16 marzo in via delle Magnolie, strada di campagna non lontana dall’ufficio postale di contrada Difesa Grande, a Termoli. E dopo quattro giorni sono ancora lì, nonostante le segnalazioni e un primo sopralluogo dei vigili urbani e del veterinario Asrem. Nelle scorse ore sia la Municipale che il medico dell’azienda sanitaria sono tornati sul posto. Le buste piene di animali sono state aperte e, anzi, in mezzo alla vegetazione si notano adesso delle intere carcasse di piccoli agnelli morti e già in putrefazione che attirano cani e altri animali randagi. I vigili urbani hanno avviato un’indagine per cercare di scoprire i responsabili di questo abbandono che è anche un pericoloso attentato alla salute pubblica, presumibilmente effettuato dai titolari di un allevamento della zona. A confermare questa ipotesi c’è anche il fatto che i sacchetti all’interno dei quali erano stati riposti i resti degli animali riportano la scritta di un’azienda di produzione industriale di mangimi, denominata Mangimi Ariston srl di Basciano, in provincia di Teramo.

leggi tutto

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Lecce. Deceduta la 97enne sbranata in casa dal cane del nipote.

Una 97enne di Alessano (Lecce), è deceduta dopo essere stata aggredita giovedì nella sua a…