Home Salute e benessere Arezzo. Caldo intenso in arrivo: consigli per proteggere voi e i vostri animali.

Arezzo. Caldo intenso in arrivo: consigli per proteggere voi e i vostri animali.

5 minuto/i di lettura

Caldo, afa e temperature africane sono in arrivo. Le previsioni per i prossimi giorni, nonostante l’inevitabile margine di incertezza, sono molto chiare. Secondo Arezzo Meteo, un promontorio di alta pressione di matrice subtropicale sta interessando la nostra area del Mediterraneo, garantendo tempo stabile e soleggiato per diversi giorni, con temperature che supereranno la media stagionale.

Oggi le temperature massime aumenteranno, raggiungendo fino a 34 gradi, mentre domani potrebbero toccare i 35 gradi. Giovedì le temperature supereranno le medie stagionali e questo trend proseguirà anche durante il fine settimana, con tempo stabile e soleggiato. Farà caldo, anzi caldissimo.

Il Comune di Arezzo ha diffuso un vademecum per affrontare le ondate di calore. Ecco alcuni consigli e raccomandazioni per proteggersi, rivolti in particolare ai più fragili e a chi lavora esposto agli effetti del caldo, per vivere l’estate serenamente e gestire la vita quotidiana, inclusa la corretta gestione dei farmaci influenzati dal calore.

Si raccomanda di mantenere una costante idratazione e una dieta leggera, ricca di frutta, verdura e pesce, evitando alcol e caffeina. Preferite indossare abiti in cotone o lino, di colori chiari, e utilizzate occhiali da sole e cappello. È consigliabile non uscire e non spostarsi in auto durante le ore più calde (dalle 11 alle 17). Se l’auto è stata sotto il sole, ventilatela prima di entrarci e portate con voi dell’acqua, utile in caso di code o rallentamenti. Se l’auto è climatizzata, regolate la temperatura non oltre cinque gradi in meno rispetto a quella esterna.

Per rinfrescare la casa, è meglio farlo nelle prime ore del mattino e non esagerare con l’aria condizionata durante il giorno per evitare bruschi sbalzi termici quando si esce. È preferibile stare nelle stanze più fresche e ventilate e lavarsi con acqua tiepida anziché fredda.

I farmaci devono essere conservati lontano dalle fonti di calore e a meno di trenta gradi. Chi segue terapie per l’ipertensione o malattie cardiovascolari dovrebbe monitorare più frequentemente la pressione arteriosa, poiché il caldo può amplificare l’effetto dei farmaci. Prima di qualsiasi modifica alla terapia, è fondamentale consultare il medico. Si consiglia inoltre l’uso di creme solari ad alta protezione sulle parti del corpo esposte al sole.

Sul sito del Ministero della Salute è possibile consultare i bollettini sulle ondate di calore e la sezione dedicata alle misure di prevenzione.

Cali di pressione, disidratazione, malori e spossatezza sono tra gli effetti negativi più comuni del grande caldo, dell’afa e degli sbalzi di temperatura di questi giorni, soprattutto nelle persone anziane e in coloro che soffrono di patologie croniche. Questi disturbi spesso portano a rivolgersi ai pronto soccorso, che in questi giorni stanno registrando picchi di sovraffollamento in tutta la Toscana.

La Regione Toscana ha fatto il punto con le direzioni sanitarie per analizzare la situazione nei vari ospedali, concentrandosi in particolare su quelli più esposti all’afflusso di pazienti. Tutte le aziende sanitarie hanno attivato il piano per la gestione del sovraffollamento, come indicato dalla Regione. In una nota alle Asl, la Regione ha raccomandato l’adozione di una serie di misure per affrontare al meglio l’incremento di accessi ai pronto soccorso e i ricoveri, in un periodo che coincide con l’inizio delle ferie estive del personale sanitario.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Salute e benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

La volpe coraggiosa che ha battuto la morte e cerca la libertà.

Era arrivata al centro di recupero dell’ENPA affetta da un’infestazione da ver…