Home Comunicato stampa Cani protagonisti dei nostri video social, attenzione allo stress.

Cani protagonisti dei nostri video social, attenzione allo stress.

9 minuto/i di lettura

Spopolano i #dogsoftiktok, ma meglio non esagerare con scherzi e travestimenti. Da amusi le regole da seguire

Video da migliaia di visualizzazioni, che vedono protagonisti i nostri amici a quattro zampe, spopolano da sempre su TikTok: l’hashtag #dogsoftiktok è in più di 30 milioni di video. Scherzi, acrobazie, giochi e prove di abilità sono il trend del momento per far vedere quanto è bravo o buffo il nostro pet. Ma siamo davvero sicuri che tutto questo sia divertente e faccia bene agli animali? amusi, brand Made in Italy che offre prodotti su misura per la nutrizione e il benessere del cane, lo ha chiesto a Costanza Delsante, medica veterinaria e consulente nutrizionale.

In generale gli animali si sentono a disagio quando vengono ripresi perché si sentono sotto osservazione e mettono in atto una serie di comportamenti e segnali per cercare di sfuggire da questa situazione di attenzione troppo invadente” – afferma Costanza Delsante. Ecco qui di seguito alcuni dei trend oggi più popolari su TikTok:

1. A Carnevale ogni scherzo vale

In questo periodo è facile vedere i cani in maschera, ci piace molto infatti travestire i nostri amici pelosi con i costumi più improbabili e divertenti. Che siano fatti in casa o comprati per l’occasione, rappresentano l’emblema di come tendiamo a umanizzare i nostri animali domestici, facendoli diventare fonte di divertimento e scherzo per noi e per gli altri, ma non per loro. Il detto “a Carnevale ogni scherzo vale” ci porta proprio a non tenere in considerazione l’etologia dell’animale, quelli che sono i suoi comportamenti e le sue caratteristiche intrinseche legate alla specie e alla razza, e anzi, mascherandoli, andiamo esattamente in senso opposto.

2. Metti alla prova l’amore del tuo pet
Una delle tendenze più popolari sul social è posizionarsi in piedi al centro della stanza insieme a un membro della famiglia: tenendo in mezzo il proprio animale domestico Iniziare poi a correre in direzioni opposte lontano dal peloso per vedere chi sceglie di seguire.
Spesso seguirà semplicemente la persona che preferisce, o magari quella che gli offre lo snack per “corromperlo”, ma a volte potrebbero capitare reazioni poco piacevoli. Il nucleo familiare viene, infatti, visto come branco e vederlo dividere e dover scegliere potrebbe creare una sensazione di smarrimento e di stress.

3. #Doggrief
Trend sempre più in ascesa è il racconto degli ultimi giorni di vita del proprio cane, della sua soppressione, del dolore del padrone. “Qui si apre una duplice questione, da un lato il desiderio di condividere sui social ogni aspetto della nostra vita, anche quelli più intimi come la perdita del nostro pet, e dall’altro mantenere la tranquillità del nostro cane che sta soffrendo” – dichiara Costanza Delsante. “In questi casi la scelta migliore, quando possibile, è chiedere al proprio veterinario di venire a casa, così che il cane si senta a suo agio e affronti il momento nel modo più sereno possibile nel suo ambiente familiare, circondato dall’affetto delle persone che conosce”.

4. Scherzi a parte
Dare al cane finti comandi o dire parole come pappa passeggiata fuori contesto per vedere reazioni deluse, amareggiate o spaesate, o lanciare lontano una pallina e mentre il tuo pet corre ad afferrarla nascondersi, così che al suo ritorno non vedendoti più potrai filmare la sua reazione, sono alcuni degli scherzi su TikTok. In un cane equilibrato avrete quasi certamente reazioni buffe e divertenti, ma se il vostro pet ha problemi comportamentali o disturbi di ansia da separazione, questi scherzi potrebbero farli peggiorare con reazioni di confusione e giramenti in tondo. Infatti, reiterare un’attività con continui fallimenti diventa frustrante per il cane  e andiamo a rafforzare in lui una sensazione negativa che potrebbe deteriorare la relazione col padrone.

6. Bacia la testa del tuo pet
Ecco una tendenza che si segue per dimostrare quanto sia affettuoso il tuo peloso. Le istruzioni sono semplici: basta dare al tuo animale un bacio sulla testa e vedere la sua reazione. I risultati esilaranti possono variare dal tuo cane che evita il bacio come se la sua vita dipendesse da questo o cerca di scacciarti come un insetto irritante, o ricambia il bacio leccandoti il viso.

In realtà per il cane si tratta di un’invasione del suo spazio e le sue reazioni come sbadigliare, leccare il muso, spostare la testa di lato, socchiudere gli occhi o l’agitazione sono tutti comportamenti auto calmanti. Quello che ci vuole dire è per favore lasciami stare” – conclude Costanza Delsante. “Dobbiamo imparare a capire il suo linguaggio e sapere quando smettere, d’altronde il gioco è bello quando dura poco, il rischio altrimenti è di ricevere un bel morso!

Su amusi
amusi è un progetto italiano che nasce a settembre 2021 con l’obiettivo di innovare il settore del petfood attraverso un’inedita combinazione di tecnologia, qualità degli ingredienti e attenzione agli animali. amusi oggi affianca al petfood di prima qualità, prodotto in Italia, anche una linea skincare per i cani realizzata utilizzando solo i migliori ingredienti naturali. La qualità dell’esperienza d’acquisto è garantita, inoltre, dal supporto gratuito di nutrizionisti veterinari, in grado di rispondere a dubbi e perplessità dei padroni. amusi è un brand di Neulabs, la prima piattaforma in Italia che acquista, crea e sviluppa brand Direct-To-Consumer a livello internazionale.
Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Proteggere le creature del mare: un obiettivo a portata di mano.

Da anni, un team di ricercatori e scienziati dell’Università di Siena, noti come i &…