Home Attualità Carne coltivata. OIPA: “La su produzione abbatte le emissione fino al 96%”.

Carne coltivata. OIPA: “La su produzione abbatte le emissione fino al 96%”.

3 minuto/i di lettura

Richiederebbe inoltre dal 7 al 45% di energia in meno e un consumo del suolo inferiore del 99%

Demagogico quanto dichiarato ieri dalla Presidente del Consiglio alla Cop 28 in corso a Dubai. Secondo Giorgia Meloni, se commercializzata, la carne coltivata determinerebbe uno squilibrio sociale dove “i ricchi possono mangiare alimenti naturali e ai poveri vanno quelli sintetici”. Come notare fa l’Oipa, il via libera a tale produzione determinerebbe un rapido abbassamento dei costi, per via del meccanismo concorrenziale, e sarebbe utile al pianeta. Secondo un’analisi condotta da scienziati dell’Università di Oxford e dell’Università di Amsterdamla produzione di carne coltivata genererebbe emissioni di gas serra inferiori fino al 96% rispetto alla carne prodotta convenzionalmente, un consumo del suolo inferiore del 99% e stima che richiederebbe dal 7 al 45% di energia in meno rispetto allo stesso volume di carne di maiale, pecora o manzo. Così l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa).

Il disegno di legge sulla carne coltivata promulgato dal Presidente della Repubblica è divisivo, ideologico e fuori dal tempo. Nonostante il divieto che vuole introdurre il Governo, altrove la ricerca cruelty-free va avanti. La carne coltivata derivante da cellule offrirebbe una soluzione a diversi problemi correlati alla produzione della carne: sarebbe un prodotto che non lede il benessere animale, la sicurezza alimentare e la sostenibilità ambientale, tanto più in un contesto di crisi climatica.

Ora la parola passa alla Commissione Europea: il Governo ha trasmesso il ddl accompagnandolo con una lettera con cui si è data notizia dell’avvenuta notifica del provvedimento alla Commissione europea “con l’impegno a conformarsi a eventuali osservazioni che dovessero essere formulate dalla Commissione nell’ambito della procedura di notifica”, come si legge nella nota del Quirinale.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Animali, imparare a dire addio al proprio pet. I professionisti studiano la “Death education”.

Si terrà a Padova il 19 giugno l’evento formativo per veterinari e psicologi del progetto …