Home Attualità Casa nuova vita nuova: come far sentire a casa il nuovo micino fin dal primo momento.

Casa nuova vita nuova: come far sentire a casa il nuovo micino fin dal primo momento.

8 minuto/i di lettura

Un evento emozionante per grandi e piccini che può però tradursi in fonte di stress per tutta la famiglia. Accogliere un micino nella propria casa per la prima volta significa farlo sentire a proprio agio fin dal momento in cui mette le sue zampine dentro la porta. Ma non è mai semplice: separarsi dagli altri gattini e dalla mamma, cambiare ambiente, non riconoscere più gli odori abituali può causare un po’ di incertezza nel nuovo membro della famiglia e sta quindi a noi capire come aiutarlo a tranquillizzarsi e a rilassarsi mentre esplora il suo nuovo ambiente.
Ecco, quindi, che Sanicat, brand esperto di lettiere per gatti, offre tre regole d’oro per non farsi trovare impreparati.

Prima regola: organizzare un ambiente a prova di gatto in cui possa sentirsi al sicuro e amato

Il suo spazio “privato” – Per far sentire il micio a proprio agio fin da subito bisogna dedicare al nuovo arrivato un posto in cui possa dormire, riposare e anche rifugiarsi, in una zona tranquilla della casa, lontano da bambini e altri animali – anche se poi sarà lui a deciderlo! La cuccia dovrà essere calda, asciutta e confortevole, le ciotole per il cibo e l’acqua dovranno essere a suo uso esclusivo e la lettiera dovrà essere il suo punto di riferimento per ogni bisogno. Questi tre elementi saranno fondamentali per infondergli sicurezza e perciò non andranno mai spostati.

La sicurezza dell’ambiente “condiviso” – La casa sarà il suo nuovo mondo e dovrà contenere tutto il divertimento e l’intrattenimento di cui ha bisogno: divani e poltrone su cui salire, mobili da scalare e tende con cui giocare, un davanzale da cui guardare il mondo esterno rimanendo al calduccio e una coperta calda su cui raggomitolarsi le sere. Ma, si sa, i gattini sono curiosi per natura ed è quindi importante creare un ambiente sicuro per la loro voglia di esplorazione: bloccate le aree dove potrebbe infilarsi, incastrarsi e spaventarsi (per esempio nelle credenze o dietro al divano), chiudete finestre e porte per evitare fughe e danni, nascondete oggetti con cui potrebbe ferirsi e verificate che la flora casalinga sia compatibile con il nuovo arrivato.

Seconda regola: non lasciare nulla al caso e fare acquisti utili senza eccessi

La lettiera perfetta – Il gattino dovrebbe già saperla utilizzare, ma anche in caso contrario non sarà difficile insegnarglielo. L’importante è che sia sempre pulita, lontana dalle ciotole del cibo e in un luogo definito della casa in cui il micio possa avere la sua intimità e sentirsi a suo agio. Molto importante è scegliere la lettiera più adatta alle esigenze e allo stile di vita del nuovo arrivato.

Sanicat offre una vasta gamma di soluzioni pensate per ogni esigenza: sia che si tratti di lettiere Classiche, Agglomeranti o Vegetali, tutti i prodotti garantiscono un elevato potere assorbente per eliminare gli odori, la capacità di non fare polvere e di non attaccarsi alle zampe del gatto, per avere anche la casa sempre fresca e pulita. Sul sito di Sanicat, inoltre, è possibile scoprire qual è la lettiera più adatta alle vostre esigenze e a quelle del vostro micio grazie al Cat Selector. Con poche semplici domande sarete sicuri di scegliere il prodotto più indicato.

Un beauty kit di tutto rispetto – Fin da subito è opportuno abituarlo a essere toccato e spazzolato, in modo da stabilire una routine rassicurante e rendere più sopportabili le visite dal veterinario. Acquistate un beauty kit con una spazzola morbida, un dentifricio specifico per curare i suoi dentini fin da subito e accessori per detergere orecchie, occhi, bocca, unghie e coda.

Tiragraffi e giochini – Un oggetto da non dimenticare è il tiragraffi: i mici lo adorano per stiracchiarsi e affilare gli artigli e questo aiuta senz’altro a “salvare” divani e sedie. Tra i giochi da avere per stringere un legame con il proprio micio fin dai primi giorni e consentirgli però di giocare in tranquillità anche da solo, i più indicati sono: le cannette , che proteggono le dita dai graffi e gli permettono di affinare le sue doti da cacciatore, qualche pallina colorata e – indispensabili – alcune scatole vuote di cartone per permettergli di nascondersi dentro.

Terza regola: avere un nuovo motto: “divertimento, coccole e fusa per tutti”

Dopo un primo periodo di ambientamento, il gattino si sentirà felice e sicuro di sé nella sua nuova casa e sarà completamente in grado di prendere possesso dell’ambiente e di gestire la sua routine quotidiana. Grazie al supporto degli amici umani, dell’amore e delle vostre attenzioni, diventerà presto un membro felice e insostituibile della famiglia.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Torino. Al Torino Film Festival 40 il raglio di aiuto per tutti gli animali.

Il 40 Torino Film Festival presenta Eo di Jerzy Skolimowski. Un grido contro la crudeltà v…