Home Associazioni Coldiretti: “Animali per la metà delle famiglie marchigiane”. Ma stalle e ovili si svuotano.

Coldiretti: “Animali per la metà delle famiglie marchigiane”. Ma stalle e ovili si svuotano.

1 minuto/i di lettura

Gli amici a due e a quattro zampe festeggiano il loro Patrono. Una festa “amara” visto il calo della popolazione animale nelle campagne che, nelle Marche, ha perso circa 70mila capi negli ultimi due anni. Oggi, 17 gennaio, è Sant’Antonio Abate e anche nelle parrocchie della nostra regione questi sono i giorni delle benedizione degli animali di cui il santo è protettore. Ma mentre circa la metà delle famiglie italiane vive con almeno un animale, soprattutto da affezione come cani (oltre 372mila l’Anagrafe canina regionale) e gatti, stalle, ricoveri e ovili si vanno svuotando. Ad oggi si contano circa 96mila mucche, 130 tra pecore e capre e 125mila maiali.

leggi tutto

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Associazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

#acasaconloro, la quarantena è social con i nostri animali.

In questi giorni di isolamento, avere con noi un cane, un gatto o un qualunque altro anima…