Home Comunicato stampa Coop si afferma nel mondo Pet Food con nuove linee specifiche per l’alimentazione di cani e gatti.

Coop si afferma nel mondo Pet Food con nuove linee specifiche per l’alimentazione di cani e gatti.

15 minuto/i di lettura

Coop presenta le nuove linee specifiche per l’alimentazione di cani e gatti. Oltre 200 prodotti in 4 nuove linee che potenziano l’offerta di Coop per la corretta alimentazione dei nostri amici animali.

Coop, tra le insegne leader della distribuzione italiana, continua la sua rivoluzione di marca che, lanciata nel 2022, sta per giungere a compimento (in totale sono oltre 5000 le nuove proposte a scaffale nell’arco di 3 anni) ed è proprio in quest’ottica che sceglie di presidiare, con un importante arricchimento di proposte, anche il segmento del Pet Food, arrivando così a potersi confrontare alla pari con le grandi catene specializzate dedicate al benessere degli animali di casa. Complessivamente sono oltre 200 prodotti suddivisi in 4 diverse linee, a parte gli accessori (lettiere, tappetini, prodotti per l’igiene) e gli snack; tutti già in arrivo nei punti vendita e nel circuito specializzato “Amici di casa Coop” (un circuito di 25 unità tra veri e propri punti vendita e corner dedicati).

Tutti i prodotti sono stati elaborati con il supporto fondamentale dell’Università degli Studi di Milano e in particolare del gruppo di lavoro presieduto dal professor Valentino Bontempospecializzato in nutrizione e alimentazione animale. A caratterizzare tutte le linee alcuni elementi di base che fanno parte da sempre dei requisiti dei prodotti Coop, a partire dal non uso di conservanti né coloranti aggiunti alla valutazione nell’offerta degli aspetti nutrizionali con un occhio anche all’innovazione. Compaiono infatti in 4 snack (lo snack Kriksy in due varianti sia per gatto che per cane) le proteine derivanti dalla farina di insetti e nel caso della linea “Imprinta Superfood” la dicitura superfood esplicita la presenza di spirulina, melograno o mirtillo o ancora mix di pomodoro timo e rosmarino, tutti “super ingredienti” dalle note proprietà antiossidanti.

Benché si tratti di un’offerta molto ricca e dalle forti specificità – spiega il professor Valentino Bontempo – i principi di base su cui il mio gruppo di lavoro ha collaborato con Coop sono stati la semplificazione e l’attenzione alla bontà delle materie prime selezionate. Abbiamo formulato per la prima volta o riformulato prodotti in grado di fornire tutti i nutrienti con un corretto bilanciamento in base a esigenze sempre più diverse pensando a taglie, età ma anche ai comportamenti e agli stili di vita degli animali. Con il team di Coop e gli specialisti di prodotto abbiamo fatto un lavoro condiviso pensando di dover soddisfare in realtà nello stesso momento due consumatori, ovvero l’animale ma anche il suo proprietario”.

“Tutte le indagini degli ultimi anni sui nostri soci e clienti ci raccontano che gli italiani sentono forte il bisogno di prendersi cura dei loro animali che sono una presenza sempre più diffusa nelle mura domestiche. Non stupisce che il mercato legato al mondo degli animali nel 2023 possa valere 6,8 miliardi di euro, tra cibo (4,3 miliardi di €, 64% del totale), visite veterinarie (1,3 miliardi di euro, 20% del totale) e altre spese (1,1 miliardi di euro, 16% del totale), secondo la stima del nostro Ufficio Studi. Un’attenzione che sembra oltretutto essersi acuita dopo la pandemia – osserva Domenico Brisigotti, Direttore Generale Coop Italia – Proprio per questo oggi presentiamo una gamma di strumenti a disposizione di chi frequenta i nostri punti vendita, per dedicare la maggiore attenzione possibile all’alimentazione e di conseguenza al prendersi cura degli animali da compagnia. Per parafrasare il claim della campagna di lancio che proprio dal 1° febbraio andrà on air, ci siamo messi per così dire nei panni degli animali ideando i prodotti più equilibrati per loro. Abbiamo approcciato questo mercato con la serietà e la competenza che ci caratterizza generando una profondità di offerta che si avvicina a quella degli specialisti di settore, con l’aggiunta del binomio qualità-convenienza di Coop”. 

Le 4 nuove linee (con le relative sotto linee) – Così, all’appetibilità guarda la nuova linea Plat du Jour che propone un’ampia varietà di piatti del giorno, come gli straccetti in salsa con agnello e verdure per cani gourmet o la mousse ricca di pollo, di tacchino, di pesce azzurro, di trota per i mici che sappiamo essere molto esigenti. Ci sono i filettini in salsa o la versione in dadini, disponibili in singola porzione o in pacchetti multipli nelle varianti per gattini e adulti sterilizzati. Anche la classica linea Amici Speciali, è stata rivisitata per rispondere alle nuove esigenze del mercato. In questa linea l’offerta è davvero ampia, include gli accessori e aggiunge prodotti più sfiziosi, come i dental snack e i twister, per aiutare a mantenere pulita la dentatura, e i cosiddetti “premietti” come gli stick, ideali tra un pasto e l’altro, durante il gioco o dopo l’addestramento. E inoltre ancora osso di prosciutto crudo in tre varianti adatte alle diverse taglie dell’animale. Mentre gli Spesottila linea già esistente ad alto potenziale di risparmio declinata in chiave pet food, rappresentano il prodotto base e più conveniente sfruttando ad esempio l’offerta di formati più grandi, per i soci e consumatori più esigenti arrivano nuove linee che intercettano i sempre maggiori bisogni del mercato dell’alimentazione animale. A loro si rivolge Es!go con alimenti arricchiti di vitamine, sali minerali e nutrienti specifici per le diverse necessità in base all’età, ma anche a peso e stile di vita. Ad esempio, gli omega 3 e 6 migliorano lo stato di pelle e pelo, la polpa di cicoria favorisce l’equilibrio della flora intestinale, la vitamina E ha proprietà antiossidanti e rafforza le difese immunitarie. All’interno di questa linea compaiono anche prodotti Specialist indicati per aiutare a prevenire problematiche frequenti come alcuni disturbi gastrointestinali e delle vie urinarie. C’è persino l’alternativa “senza cereali aggiunti”, con patate e tapioca al posto dei derivati del grano, o la formulazione da un’unica proteina animale per gli stomaci più delicati. Anche Imprinta ha come obiettivo il benessere animale con ingredienti “superfood” o ingredienti naturali secondo le linee guida Fediaf (la Federazione Europea dell’Industria degli animali per animali da compagnia).

“Alimenta l’amore” – Il lancio delle nuove linee specifiche ideate da Coop per l’alimentazione dei cani e gatti si interseca con la nuova edizione del progetto “Alimenta l’amore”, raccolta solidale e set fotografico ideato e curato dalla fotografa giornalista Silvia Amodio per ritrarre le persone con i loro animali d’affezione. Quest’anno “Alimenta l’amore” raggiunge il suo decennale e si riconferma al Castello Sforzesco a Milano a fine giugno grazie alla forza organizzativa di Coop Lombardia che, prima fra le cooperative di consumatori in Italia, lo ha promosso. Grazie a questo progetto solo nel circuito di Coop Lombardia dal 2014 ad oggi sono stati donati oltre 4.500.000 di pasti. La solidarietà sotto forma di donazione di pet food per animali in difficoltà e abbandonati tornerà a luglio in tutte le cooperative di consumatori in Italia confidando di bissare il successo della precedente edizione 2022, quando sono state raccolte a livello nazionale 75 tonnellate di alimenti destinate a 338 gattili e canili. 

“In questi anni ho ritratto oltre 1400 famiglie – racconta Silvia Amodio intervenuta alla presentazione con una galleria di ritratti ripresi dalle precedenti edizioni di “Alimenta l’amore” – una carrellata di fotografie che ha il valore di un censimento zooantropologico. Se il cane è l’animale più presente nelle case degli italiani, sul set non sono mancati gatti e altre specie non convenzionali, galline, capre, conigli, furetti, oche.  Il set fotografico è una sorta di pièce teatrale che mostra, senza filtri, l’intrecciarsi di relazioni. Gli scatti raccontano la metropoli, dove spesso i single preferiscono la compagnia di un animale a quella di un umano, le persone anziane sole hanno come riferimento affettivo solo un cane o un gatto. La grande città mostra, attraverso questo lavoro, la sua mentalità aperta: sul set si presentano coppie miste e famiglie arcobaleno, mentre per alcune provenienze geografiche il cane rappresenta uno status symbol da esibire.  È dimostrato da studi autorevoli che una sana relazione con gli animali contribuisce a sviluppare empatia, quell’atteggiamento, sempre più raro in un mondo virtuale, di comprensione e condivisione dei sentimenti e i bisogni dell’altro. La mancanza di empatia è una lacuna grave per la società, non solo nei confronti degli animali. È spesso ciò che ci impedisce di conoscere, sperimentare e vivere dimensioni diverse, che ci aprirebbero la mente permettendoci di vivere nuove e appaganti esperienze”. 

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Il casuario, l’uccello più pericoloso per l’uomo, è minacciato di estinzione.

Il casuario australiano è un uccello da primato: è il terzo più alto al mondo e il secondo…