Home Curiosità Gli elefanti africani nascono senza zanne: secondo lʼesperta è un effetto del bracconaggio.

Gli elefanti africani nascono senza zanne: secondo lʼesperta è un effetto del bracconaggio.

2 minuto/i di lettura

Sarebbe stato il bracconaggio a definire la linea evolutiva degli elefanti africani. Per più di 30 anni Joyce Poole, a capo di Elephant Voices, ha studiato da vicino i grandi mammiferi nel parco naturale di Gorongosa in Mozambico. Nel tempo ha notato sempre più femmine senza zanne che riuscivano così a sopravvivere alla caccia illegale dell’uomo. Evolutivamente, quindi, queste elefantesse risultano essere le vincitrici.

Durante la guerra civile, dal 1977 al 1992, la popolazione degli elefanti nel parco Gorongosa fu decimata del 90%: gli animali venivano uccisi per loro zanne. “Anche dopo vent’anni possiamo vedere come quel periodo abbia lasciato delle cicatrici molto profonde negli animali”, ha spiegato Poole.

La dottoressa si occupa di monitorare gli elefanti in modo da tenere sotto controllo gli sviluppi di questa specie. Con la collaborazione degli studiosi locali ha, però, notato che la metà delle femmine nate durante il periodo di decimazione degli anni ’90 hanno iniziato a nascere senza zanne.

Questa è risultata essere una caratteristica geneticamente ereditaria: infatti più del 30% delle elefantesse nate dopo la guerra hanno ereditato questa peculiarità. Il nuovo connotato è stato riscontrato anche nel vicino parco nazionale Addo Elephant dove il 98% degli elefanti femmina non hanno le lunghe corna d’avorio mentre gli altri esemplari hanno delle zanne molto più piccole rispetto alla generazione precedente.

leggi tutto

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Curiosità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Animali protagonisti alla fiera.

Conto alla rovescia per la Fiera di San Michele, che quest’anno taglia il traguardo delle …