Home Comunicato stampa La caccia uccide anche gli umani. 12 morti e 56 feriti. OIPA: “Problema di Sicurezza Pubblica”.

La caccia uccide anche gli umani. 12 morti e 56 feriti. OIPA: “Problema di Sicurezza Pubblica”.

3 minuto/i di lettura

Ecco i dati allarmanti registrati dall’Associazione vittime della caccia

La caccia causa ogni anno morti e feriti, spesso non cacciatori, colpevoli solo di essere nel posto sbagliato nel momento sbagliato, per esempio in un bosco facendo una passeggiata. Nella stagione venatoria appena conclusa si sono registrati, secondo i dati dell’Associazione vittime della caccia (Avc), 12 morti e 56 feriti. Lo rende noto l’Organizzazione internazionale per la protezione animali (Oipa) che chiede a Governo e Parlamento di valutare seriamente le conseguenze dell’attività venatoria sulla sicurezza pubblica e di mettere mano alla legislazione in materia per evitare che, a fine stagione venatoria, si continui a fare la conta dei morti: cacciatori e non.

Quello delle vittime della caccia è un tema ancora poco considerato dalle istituzioni. Eppure, dato il conteggio delle vittime, Governo e Parlamento dovrebbero iniziare a riflettere sul problema di sicurezza pubblica evidenziato da questi incidenti, rileva l’Oipa. Quante vittime umane, senza considerare gli animali, dovrà ancora fare l’attività venatoria prima che questa circostanza diventi un allarme sociale? Occorrerebbe un giro di vite legislativo per eliminare alla radice questo grave problema di sicurezza pubblica.

Il maggior numero di casi di vittime umane della caccia si è registrato in Toscana, con 10 casi. Seguono la Calabria con 6 casi, e Campania e Veneto con 4 casi ciascuna e 2 minori colpiti.

Ecco più nel dettaglio i dati raccolti dall’Associazione vittime della caccia relativi alla stagione venatoria 2023-2024.

RIEPILOGO DELLE VITTIME UMANE DELLA CACCIA NELLA STAGIONE 2023-2024

68 vittime: 12 morti e 56 feriti

Non cacciatori vittime: 28. Tra queste, 6 sono i morti e 22 i feriti, di cui 7 minori. 13 sono i feriti non-cacciatori in ambito venatorio, di cui 2 minori, mentre 9 sono i feriti non-cacciatori in ambito extravenatorio, di cui 5 minori

Cacciatori vittime: 40: 6 morti e 34 feriti. Tra queste, 5 sono i morti e 32 i feriti in ambito venatorio, mentre in ambito extravenatorio si registrano 2 feriti sono 2 e un morto


Leggi il Dossier 2023-2024 dell’Avc

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Cani di piccola taglia. Natural Wellness è dedicata a loro.

Natural Wellness è la linea superpremium low grain che Necon Pet Food ha dedicato esclusiv…