Home Cronaca Lecce. Deceduta la 97enne sbranata in casa dal cane del nipote.

Lecce. Deceduta la 97enne sbranata in casa dal cane del nipote.

2 minuto/i di lettura

Una 97enne di Alessano (Lecce), è deceduta dopo essere stata aggredita giovedì nella sua abitazione dal cane corso del nipote. Pare che il cane l’abbia attaccata poiché spaventato dai suoi tentativi di attirare l’attenzione dopo essere caduta in giardino. La donna aveva riportato gravi ferite al volto e alla testa. Inizialmente ricoverata all’ospedale di Tricase e sottoposta a un intervento chirurgico, era stata poi trasferita nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Lecce, dove è morta. Per allontanare il cane dall’anziana, i carabinieri sono stati costretti a sparare all’animale.

Al momento dell’aggressione in casa si trovavano il nipote di Maria Concetta Petruzzi e un’altra persona che viveva con lei. Le urla dell’anziana hanno attirato l’attenzione dei carabinieri, la cui caserma si trova nelle vicinanze. Quando i militari sono giunti sul posto, hanno trovato il cane che azzannava la donna, mentre il nipote cercava di allontanarlo con un bastone.

Data la gravità della situazione, i carabinieri sono stati costretti a sparare al cane che, ferito, ha lasciato la presa e si è rifugiato in un’altra stanza. Priva di sensi, l’anziana è stata soccorsa dal personale del 118 e trasportata d’urgenza all’ospedale di Tricase, dove è stata ricoverata in rianimazione. Il cane, gravemente ferito, è stato preso in consegna dal servizio veterinario dell’ASL di Lecce.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

OIPA. Orsi trentini. Aggressione a turista: “Proteggere gli umani dagli orsi e gli orsi dagli umani”.

Troppe le azioni che la Provincia autonoma di Trento deve ancora da mettere in campo È tem…