Home Canili Pistoia. “Animali trattati come oggetti, Comune scorretto”.

Pistoia. “Animali trattati come oggetti, Comune scorretto”.

1 minuto/i di lettura

Un bando di gara da rivedere, perché non tutela gli animali già presenti nelle strutture di ricovero e assistenza e perché “scippa” Enpa delle proprie.

Questo il punto di vista di Enpa Pistoia, presieduto da Rossella Ghelardini, in merito al bando indetto dal Comune per la gestione del canile di via Agati.

“La gara prevede un forfait onnicomprensivo per tutto il settore dei gatti, stimato in una media di 1.111 mici accolti annualmente – spiega Rossella Ghelardini – Nessuna struttura, professionalità e procedura viene chiesta nel bando, che invece indica come unico luogo di ricovero la stanza degenza gatti sterilizzati, dall’Asl già condivisa come cucciolaio e che dispone di sole sei gabbie. Poiché non è possibile per esigui spazi e esigenze sanitarie stipare gatti malati con quelli sani, è evidente che il futuro gestore ne lascerà per strada diverse centinaia“.

leggi tutto

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Canili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

Struzzi in fuga! Incredibile corsa per le strade di Lahore.

Sui social spopolano molti filmati di quanto accaduto su Canal Road, in Pakistan. leggi tu…