Home Cimiteri animali Proposta dal Cile per il lutto degli animali domestici.

Proposta dal Cile per il lutto degli animali domestici.

3 minuto/i di lettura

Negli affetti familiari, gli animali domestici spesso occupano un posto speciale. Cani, gatti, criceti e uccelli – creature che diventano parte integrante della vita quotidiana, il cui valore è misurato dall’affetto dei loro proprietari. In Italia, tuttavia, gli animali non sono legalmente considerati membri della famiglia; sono catalogati come proprietà e, come racconto, soggetti alle leggi sulla successione. Di conseguenza, se non è specificato diversamente nel testamento, gli animali domestici vengono ereditati dagli eredi, proprio come immobili o beni materiali.

Sebbene in passato siano state avanzate varie proposte per cambiare questa situazione, lo Stato italiano finora non ha riconosciuto ufficiale il ruolo degli animali domestici come membri della famiglia.

Recentemente, in Cile, è emersa una proposta legislativa innovativa e sorprendente: concedere un giorno di permesso lavorativo o scolastico a chiunque debba affrontare il lutto per la perdita di un animale domestico. Questo riconoscimento del dolore per la scomparsa di un fedele compagno come Fuffy o il tenero Erpes rappresenterebbe un passo avanti significativo. Spesso, infatti, gli animali domestici sono l’unico sostegno emotivo per molte persone.

I promotori di questa iniziativa, Daniella Cicardini, Daniel Manouchehri del Partito Socialista, Pamela Jiles del Partito Umanista e Diego Schalper del Partito del Rinnovamento Nazionale, sono stati ispirati dai recenti appelli del popolare giornalista e conduttore televisivo José Antonio Neme. La sua richiesta di un giorno di lutto per onorare la memoria del suo bulldog francese è scomparsa ha suscitato un’ampia attenzione sui social media e ha portato alla formazione di un movimento virtuale per il riconoscimento del dolore per la perdita degli animali domestici.

Se questa proposta diventerà legge (a condizione che le istituzioni cilene la approvino), potrebbe essere chiamata “Legge Duque”, dal nome del compagno a quattro zampe di Neme.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Cimiteri animali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Lndc animal protection. Istanbul, migliaia in piazza per difendere i randagi a rischio uccisione: LNCD scrive agli ambasciatori.

L’associazione: “Chiediamo di non uccidere i cani che non saranno adottati, ma…