Home Attualità Stati Uniti. Porta il cane in rifugio per l’eutanasia, ma un anno dopo lo trova in adozione e lo rivuole indietro.

Stati Uniti. Porta il cane in rifugio per l’eutanasia, ma un anno dopo lo trova in adozione e lo rivuole indietro.

3 minuto/i di lettura

Un anno fa, Kristie Pereira aveva preso la dolorosa decisione di far sopprimere Beau, un cucciolo di incrocio segugio di pochi mesi, a causa di gravi problemi neurologici che, secondo i veterinari consultati, rendevano impossibile la sua sopravvivenza. Così, a fine marzo 2023, aveva portato il cane al Montgomery County Animal Services di Derwood per l’eutanasia. Tuttavia, un anno dopo, ha scoperto che Beau era stato messo in adozione tramite annunci online pubblicati dalla Lost Dog & Cat Rescue Foundation, lo stesso rifugio da cui lo aveva adottato nel 2022. “Lo rivoglio”, ha dichiarato Pereira all’Associated Press, ma i volontari le hanno detto che lo aveva abbandonato e lasciato morire, e che quindi non glielo restituiranno mai. Ora, ha avviato una battaglia legale.

Kristie Pereira racconta di aver adottato Beau, un mix di segugio di due mesi, nel 2022 dalla Lost Dog & Cat Rescue Foundation del Maryland. Tuttavia, nel giro di poche settimane, al cane fu diagnosticata una grave malattia neurologica. Dopo aver consultato tre veterinari, che avevano dato poche speranze per la sopravvivenza di Beau nonostante la disponibilità della proprietaria a fare grandi sacrifici economici, Pereira portò il cucciolo al Montgomery County Animal Services per l’eutanasia, pagando 15 dollari. Era marzo 2023.

Poco più di un anno dopo, Pereira ha scoperto che il suo cane era stato messo di nuovo in adozione sul sito web del rifugio. I volontari ritenevano infatti che Beau potesse essere curato e salvato, cosa che ha sorpreso molto la sua ex padrona. “Ho molte domande, ma prima di tutto voglio riavere Beau con me”, ha dichiarato Pereira, che ora vive a San Antonio, all’Associated Press. Pereira non perde occasione per ricordare i momenti felici trascorsi con Beau e mostrare alla stampa le foto di quel periodo.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

OIPA. NATURE RESTORATION LAW. APPROVATA LA LEGGE EUROPEA PER IL RIPRISTINO DELLA NATURA, MA L’ITALIA HA VOTATO CONTRO.

L’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) accoglie con grande soddisfazion…