Home Curiosità Scopri gli animali: ecco alcuni parchi faunistici in Italia ideali per famiglie con bambini.

Scopri gli animali: ecco alcuni parchi faunistici in Italia ideali per famiglie con bambini.

8 minuto/i di lettura

Leoni, tigri, asini e stambecchi: animali in libertà e aree naturali da esplorare. Bioparchi, giardini zoologici e zoo safari offrono esperienze indimenticabili per tutta la famiglia, permettendo ai più piccoli di comprendere l’importanza della tutela delle specie e della biodiversità, divertendosi.

Passeggiare in aree naturali e avvicinarsi agli animali da vicino offre un’opportunità unica di apprendimento. Divertirsi, giocare, assistere a spettacoli e partecipare a laboratori ambientali rende l’esperienza ancora più coinvolgente. I bioparchi in Italia sono ideali per tutta la famiglia e, con l’arrivo della bella stagione, rappresentano l’occasione perfetta per introdurre i bambini al mondo animale e trascorrere giornate all’aria aperta.

Visitare un parco faunistico, sia esso un giardino zoologico con percorsi pedonali e animali ospitati in gabbie o recinti di varie dimensioni, o uno zoo safari dove gli animali vivono in semilibertà e possono essere osservati a bordo della propria auto, trenini, auto elettriche o pulmini, offre un’opportunità unica di incontro ravvicinato con diverse specie animali. Questa esperienza permette ai più piccoli di comprendere l’importanza della conservazione delle specie e della biodiversità. Ecco 10 parchi faunistici da visitare in Italia, ognuno con caratteristiche uniche in termini di area geografica, specie animali tutelate e attività proposte.

Bioparco di Roma, Lazio: situato nel verde di Villa Borghese, è il più antico d’Italia e aperto tutto l’anno. Qui si possono osservare 1200 animali di circa 150 specie tra rettili, mammiferi e uccelli, tra cui l’elefante asiatico, l’orso bruno, tigri, giraffe e panda rossi. Tutti gli animali sono nati al Bioparco o in altre strutture zoologiche. Infatti, da molti anni, gli zoo non acquistano più animali né li prelevano dal loro habitat naturale. Grazie al network coordinato dall’Eaza, gli animali vengono trasferiti tra strutture con criteri che rispettano il loro benessere.

Il Bioparco svolge un ruolo importante nella sensibilizzazione alle tematiche ambientali e alla salvaguardia degli ecosistemi attraverso conferenze, seminari, laboratori e visite guidate. Numerosi sono anche i progetti di conservazione delle specie a rischio di estinzione realizzati in collaborazione con istituzioni di ricerca. Durante tutto l’anno, vengono organizzati eventi per famiglie e visite guidate per bambini, seguendo le stagioni e i nuovi arrivi, come Kala, una splendida cucciola di tigre di Sumatra nata quest’anno.

Un appuntamento fisso ogni sabato, domenica e festivi è quello dei Pasti degli Animali, un’occasione unica per conoscere meglio gli esemplari del parco come macachi, lemuri catta, elefanti, orsi, scimpanzé, otarie e pinguini, approfondendo tutto ciò che riguarda l’ambiente naturale e la sua conservazione.

Sempre nel Lazio, nello specifico a Roma si può visitare Zoomarine: situato a pochi chilometri a sud della città, a Torvaianica nel comune di Pomezia, vicino al mare, Zoomarine è un parco divertimenti completo. Offre giostre adrenaliniche, montagne russe, piscine, un acquapark, zone relax e punti ristoro. È anche un giardino zoologico che combina intrattenimento ed educazione, la prima struttura italiana ad aver ricevuto questa attestazione nel 2009.

Nei suoi 4 ettari, Zoomarine ospita diverse aree zoologiche, tra cui L’Isola dei Delfini, La Baia dei Pinnipedi, La Foresta dei Pappagalli, L’Area Amici di Zampa e La Passeggiata dei Pinnipedi. Qui si possono ammirare dimostrazioni educative con delfini, foche, leoni marini, uccelli tropicali e acquatici, e cani. Ospita più di 400 specie animali e offre incontri virtuali con draghi e dinosauri per i bambini più avventurosi.

In Veneto abbiamo “Il Parco Natura Viva”, situato nel comune di Bussolengo, provincia di Verona, a breve distanza dal lago di Garda, è molto più di un semplice parco zoologico. È uno dei principali centri di conservazione per le specie minacciate e a rischio di estinzione, che ha festeggiato il suo 55° anniversario il 1° marzo, dedicato alla salvaguardia della biodiversità. Qui troviamo oltre 250 specie animali, con circa 2000 esemplari distribuiti in tre grandi aree.

Tra i nuovi arrivi di quest’anno ci sono due cuccioli di ocelot, mentre dalla zoo di Madrid è arrivata la compagna del formichiere gigante Kanuku, formando così l’unica coppia d’Italia di questa specie vulnerabile. I visitatori hanno la possibilità di esplorare il parco attraverso uno “zoo safari”, conducendo il proprio veicolo alla ricerca degli abitanti della savana, come gnu, antilopi, zebre, giraffe, leoni, ghepardi e iene che vivono in condizioni di semi-libertà.

Il parco ospita anche un’area faunistica immersa in un bosco di querce, dove è possibile osservare gli animali della fattoria, ma anche lupi, linci e renne. Durante la stagione 2024, sono disponibili attività per tutte le età, incluse laboratori, incontri con esperti ed eventi speciali dedicati alle specie animali, ai progetti di conservazione e alle tematiche ambientali.

Tra le iniziative proposte, c’è “Keeper per un giorno” il sabato pomeriggio, dove grandi e piccini possono preparare la merenda-gioco per una specie del parco. La domenica, invece, ci sono i “Laboratori per bambini” condotti dallo staff di biologi e naturalisti del Settore Educativo e della Cooperativa Biosphaera.

 

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Curiosità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Il ruolo del Non Food nel mercato degli animali da compagnia.

Negli ultimi 12 mesi oltre il 60% dei proprietari pet italiani ha affrontato  una spesa pe…