Home Sociale Allevati per essere mangiati: Hsi salva 200 cani in Corea del Sud e li porta negli Usa.

Allevati per essere mangiati: Hsi salva 200 cani in Corea del Sud e li porta negli Usa.

1 minuto/i di lettura

“Tranquillo Demi, è tutto a posto” sussurra Lola Webber al cucciolo meticcio di labrador. Lola lavora per Humane Society International e si trova a Wonju, in Corea del Sud, a circa 90 km dalla capitale Seul. Demi, invece, è un cane fortunato: nato in un allevamento da carne, sta per essere imbarcato in aereo e trasportato a Pittsburgh, Pennsylvania, dove sarà adottato da una famiglia americana.
Insieme a lui, l’associazione animalista americana Hsi ha salvato 200 altri cani, comprando un allevamento che, dopo 30 anni, chiude l’attività per ragioni di salute del proprietario. Serviranno diversi giorni per espatriarli tutti, gli aerei non ne portano più di dieci per volta. “Negli Usa, la gente fa letteralmente la fila ai rifugi per adottarli – racconta Andrew Plumbly, un altro membro di Hsi -: le persone sono davvero coinvolte dalla storia del loro salvataggio”. Per acquistare l’allevamento di Wonju, Hsi ha dovuto lavorare sei mesi tra trattative economiche, vaccinazioni e visite mediche.

leggi tutto

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Sociale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Sicilia. Caccia, nuova vittoria delle Associazioni Ambientaliste: il TAR sospende caccia alla tortora.

Nuova sconfitta per chi vuole stravolgere le regole della caccia: dopo le precedenti vitto…