Home Curiosità Animali selvatici nel carcere: il Guatemala tra illegalità e biodiversità.

Animali selvatici nel carcere: il Guatemala tra illegalità e biodiversità.

3 minuto/i di lettura

Le autorità guatemalteche hanno ripreso il controllo del carcere di massima sicurezza “El Infiernito”, dove detenuti della banda criminale “Barrio 18” vivevano in condizioni surreali. I 225 detenuti sono stati trasferiti in altri penitenziari, mentre all’interno del carcere sono stati trovati animali selvatici, tra cui coccodrilli, un “call center” illegale e persino una piscina con i rettili.

“È un problema molto serio che dimostra la totale mancanza di controllo” nella prigione, ha dichiarato il ministro dell’Interno guatemalteco, Alejandro Giammattei. “El Infiernito” è stato svuotato e verrà “ristrutturato per diventare un vero carcere di massima sicurezza”, ha aggiunto.

Le immagini diffuse dalle autorità mostrano condizioni di vita ben lontane da quelle di un carcere. I detenuti avevano a disposizione aria condizionata, televisori, frigoriferi e persino una piscina con coccodrilli. Oltre agli animali selvatici, sono stati trovati anche animali da fattoria come polli e galline. In una precedente perquisizione, era stato smantellato un vero e proprio “call center” con telefoni cellulari e connessioni internet, utilizzato dai detenuti per attività illegali.

“Sono carceri, non luoghi di vacanza”, ha commentato il ministro Giammattei, sottolineando la gravità della situazione e la necessità di ristabilire l’ordine e la legalità all’interno del sistema carcerario guatemalteco.

Questo episodio ha sollevato numerose critiche nei confronti delle autorità guatemalteche, accusate di negligenza e corruzione. Si apre ora un’indagine per accertare le responsabilità e per evitare che simili situazioni si ripetano in futuro.

Il caso di “El Infiernito” rappresenta un esempio emblematico delle sfide che il Guatemala deve affrontare nella lotta alla criminalità organizzata e nella gestione del sistema carcerario. La riconquista del carcere da parte delle autorità è un primo passo importante, ma è necessario un impegno concreto per garantire che le carceri guatemalteche siano luoghi sicuri e legali.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Curiosità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Il ruolo del Non Food nel mercato degli animali da compagnia.

Negli ultimi 12 mesi oltre il 60% dei proprietari pet italiani ha affrontato  una spesa pe…