Home Cronaca Animali sopravvissuti recuperati dopo l’annegamento.

Animali sopravvissuti recuperati dopo l’annegamento.

2 minuto/i di lettura

La devastazione causata dalla furia dell’acqua ha cancellato ogni cosa sul suo percorso. Questa dolorosa realtà è emersa drammaticamente a seguito dell’alluvione del 2 novembre scorso, quando il Bisenzio e altri affluenti minori hanno oltrepassato gli argini, seminando distruzione nelle abitazioni, fabbriche e strade. In mezzo a questa tragedia, gli animali hanno subito una vera e propria strage.

La LAV (Lega Anti Vivisezione) è intervenuta la mattina del 3 novembre dopo aver ricevuto una segnalazione tramite Facebook riguardante un allevamento di animali nella zona nord di Prato, sommerso dalle acque. I volontari dell’associazione animalista si sono immediatamente recati sul luogo per valutare l’entità della situazione. Ciò che hanno trovato davanti ai loro occhi era un panorama tragico.

“Abbiamo scoperto almeno 20-25 animali morti, imprigionati nelle stalle e gabbie invase dall’acqua”, ha raccontato la responsabile dell’Unità d’emergenza che ha coordinato l’intervento di soccorso a Prato. “Abbiamo salvato i pochi fortunati che erano ancora in vita: quattro cani, tre pecore e un pony. Hanno resistito aggrappandosi agli altri animali. È stato un momento raccapricciante. Ora stanno bene, li abbiamo fatti curare e sono stati affidati a noi per essere accuditi”

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

LNCD. Orsi in Trentino, dubbi sulle cause di morte di F36. Le associazioni alla PAT: “L’esame autoptico era di un altro esemplare”.

Continua la battaglia legale di LNDC Animal Protection, LAV e WWF Italia per difendere gli…