Home Associazioni Nasce AISFA PET, l’Associazione di categoria per le Imprese del Settore Funebre per Animali da compagnia.

Nasce AISFA PET, l’Associazione di categoria per le Imprese del Settore Funebre per Animali da compagnia.

5 minuto/i di lettura

Un nuovo organismo rappresentativo per l’intera filiera nazionale dei servizi funebri rivolti agli animali  da compagnia, con lo scopo di rappresentare e tutelare le imprese associate, valorizzando il settore.

Un importante tassello si aggiunge al mondo dei servizi PET, con la nascita ad Aprile 2021, di AISFA PET, la  prima Associazione di categoria specifica per le imprese che operano, in tutti gli ambiti, nel settore funebre  dedicato agli animali da compagnia.

Un settore relativamente giovane e in costante crescita, che sta suscitando anche nel nostro paese un forte  interesse, determinato anche dall’elevato numero di animali da compagnia posseduti, che vede l’Italia al  secondo posto in Europa.

AISFA PET è un organo voluto e costituito dagli stessi imprenditori, per l’esigenza di avere una propria rappresentanza competente in questo specifico ambito e interessata ad ottenere risultati concreti, con lo scopo di perseguire obiettivi comuni nell’interesse delle imprese associate e dell’intero settore. 

Come sottolinea il Presidente Bocci, “il nostro è un settore caratterizzato da normative particolari e talvolta  farraginose, create per altri scopi e “adattate” ai nostri servizi. La normativa sanitaria per esempio, che in alcuni  aspetti si unifica e si sovrappone a quella ambientale, creando confusione e difficoltà operative. Questo è il  motivo per cui nel nostro settore si fatica a trovare consulenza competente e formazione specifica. 

In questo settore operano in Italia centinaia di imprese professionali che erogano servizi dedicati di assoluta  eccellenza, come impianti crematori, cimiteri, agenzie, produttori di beni e servizi. 

Oggi, il lutto per la perdita di un animale da compagnia, è equiparato a quello per la perdita di un familiare e  in questo le nostre imprese sono chiamate a ricoprire un ruolo delicato e importante. 

Abbiamo delle proposte da sottoporre alle istituzioni e al governo, come la riduzione dell’IVA e la detraibilità di  queste spese funebri, visto che le nostre imprese sono state inserite nello stesso codice ATECO delle imprese  funebri per umani, allora vogliamo che ci vengano riconosciute le stesse agevolazioni fiscali, che andrebbero  a beneficio dei proprietari.  

Chiediamo anche l’abrogazione di una deroga al Reg. CE 1069/2009, che vedrebbe l’Italia adeguarsi al resto  d’Europa, garantendo così una migliore tutela dell’ambiente e maggiore dignità per gli animali da compagnia nel fine vita, così come avviene per gli esseri umani. Riteniamo che in un paese civile e moderno queste siano  le basi di buona educazione civica. 

Inoltre è importante che gli enti preposti, come le ASL territoriali, svolgano “seriamente” azioni di controllo  efficaci e continuative, scongiurando attività illecite che mettono a rischio la salute pubblica e l’ambiente”. 

AISFA PET in questo periodo sta continuando l’attività di comunicazione e di incontri, al fine di instaurare importanti collaborazioni per garantire la massima rappresentanza alle imprese associate.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Associazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

OIPA. Capretta seviziata e uccisa ad una festa di compleanno. Il P.M. chiede l’archiviazione.

Questo genere di delitti è indice di pericolosità sociale L’Organizzazione internazionale …