Home Comunicato stampa Salvare dall’estinzione la più piccola specie di testuggine ed inaugurare la più grande area d’Europa dedicata a quelle africane.

Salvare dall’estinzione la più piccola specie di testuggine ed inaugurare la più grande area d’Europa dedicata a quelle africane.

4 minuto/i di lettura

Salvare dall’estinzione la più piccola specie di testuggine ed inaugurare la più grande area d’Europa dedicata a quelle africane. Il 14 aprile giornata speciale a Zoomarine in collaborazione con Turtle Island e il Cites della Guardia di Finanza gruppo Fiumicino

Salvare dall’estinzione la più piccola specie di testuggine esistente (Kinesternon voati) endemica del Messico, che vive in zone umide e paludose ed è tra le specie più in pericolo (ne rimangono meno di 500 individui ed è classificata come “gravemente minacciata”).

E’ questa la nuova mission della Fondazione Zoomarine che, in collaborazione con l’associazione Turtle Island, renderà possibile un progetto charity donando 1 euro per ogni bambino che parteciperà alla nuova esperienza interattiva all’interno dell’Oasi delle Testuggini.

Per sottolineare l’impegno quotidiano del parco nei progetti di sensibilizzazione e ricerca il prossimo 14 aprile si terrà una giornata speciale, con la partecipazione della sezione Cites della Guardia di Finanza gruppo Fiumicino e del Sindaco di Pomezia Veronica Felici, ovvero: l’inaugurazione di una nuova area zoologica dedicata a questo animale tanto amato dai bambini.

L’area in questione, con 55 testuggini africane giganti di diverse età e dimensioni, sarà la più grande d’Europa con i suoi 650 mq con tanto di fiumi, cascate, ma soprattutto un’aula didattica per 35 persone con lo scopo di aiutare le famiglie a comprendere più da vicino l’importanza del rispetto e della tutela verso le testuggini.

Quella africana, Centrochelys sulcata , è originaria del Sahel, una zona semidesertica dell’Africa che si trova tra il deserto del Sahara e la savana ed è la terza più grande al mondo. Questa specie erbivora: è golosa di cactus e delle pale del fico d’india, che ovviamente saranno  a loro disposizione.

Anche questi meravigliosi esemplari stanno diminuendo rapidamente a causa: della vasta perdita di habitat dovuta all’espansione agricola, al pascolo eccessivo  e agli incendi. Ma non solo. Ad incidere sono anche gli effetti graduali del cambiamento climatico, la desertificazione nel suo habitat sub-sahariano, la progressiva urbanizzazione. Bambini e adulti potranno scoprire il mondo di questi rettili che  possono raggiungere 150 anni di età.

A spiegarlo sarà proprio la sezione Cites della Finanza che in tutta Italia si occupa di preservare il patrimonio animale e vegetale con tante attività contro lo sfruttamento e l’estinzione. A testimonianza di questo i visitatori potranno anche conoscere Attila, l’esemplare di testuggine più grande presente a Zoomarine che ha più di 50 anni e pesa 100 kg. Un parco tutto da vivere, quindi, con percorsi educazionali ma anche tanto divertimento grazie agli show con tuffatori, le attrazioni super adrenaliniche e le piscine aperte con i giochi d’acqua a misura di bambino.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Comunicato stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Caccia, il DL Agricoltura pieno di regali elettorali per i cacciatori. Le associazioni: “Attacco alla Costiuzione”.

Il DL Agricoltura si appresta ad approdare in Parlamento per la conversione in Legge. Il d…