Home Attualità Rinchiusi, addestrati, ubbidienti, mangiati: vogliamo veramente bene ai nostri animali?

Rinchiusi, addestrati, ubbidienti, mangiati: vogliamo veramente bene ai nostri animali?

1 minuto/i di lettura

Il domatore di un circo muore sbranato da quattro tigri. È accaduto qualche giorno fa, l’ultimo incidente in ordine di tempo. Ci sono anche i toreri, i turisti che si recano ogni anno alla corsa dei tori di turno, gli appassionati delle tradizioni che desiderano sentire l’adrenalina che scorre nelle vene, i cacciatori per sport, gli amanti di animali esotici in salotto. Ogni anno morti e feriti. Al circo e fuori dal circo. Perché i morti e i feriti ci sono sempre. Noi ne parliamo solo quando sono gli umani a rimetterci la vita ma, in percentuale, questo succede molto poco se confrontato alle condizioni di vita e di morte degli animali sacrificati per il nostro divertimento.

leggi tutto

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

Cosenza. Assurda violenza contro animali. Ritrovati gatti con cranio fracassato.

Gatti trovati uccisi e con il cranio fracassato a Cosenza: un atto violento e disumano che…