Home Animali marini Zanzibar. Otto bambini e una donna muoiono dopo aver consumato carne di tartaruga marina.

Zanzibar. Otto bambini e una donna muoiono dopo aver consumato carne di tartaruga marina.

2 minuto/i di lettura

Sull’isola di Pemba, nell’arcipelago di Zanzibar, in Tanzania, otto bambini e una donna hanno perso la vita a causa del consumo di carne di tartaruga marina. Questo rettile marino è considerato una prelibatezza locale, ma i tragici eventi hanno portato a una grave intossicazione che ha colpito almeno altre 78 persone, costrette a ricoverarsi.

Il dottor Haji Bakari, medico del distretto di Mkoani, ha confermato che tutte le vittime hanno consumato carne di tartaruga marina, un alimento che in rari casi può sviluppare una tossina altamente letale. I test di laboratorio hanno stabilito questa correlazione. È importante notare che non esistono cure né antidoti per questa tossina.

Le autorità di Zanzibar, regione semi-autonoma della Tanzania, hanno emesso un appello urgente alla popolazione affinché eviti il consumo di tartarughe marine. Questo appello segue la tragica morte di una donna, madre di due dei bambini deceduti, tutti vittime del consumo di questo animale marino. In risposta a questa emergenza, è stata dispiegata una squadra di gestione dei disastri per affrontare la situazione.

Questo non è il primo caso di avvelenamento da carne di tartaruga marina sull’isola di Pemba. Nel novembre del 2021, sette persone, tra cui un bambino di tre anni, persero la vita per lo stesso motivo.

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Animali marini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vedi anche

Lecce. Deceduta la 97enne sbranata in casa dal cane del nipote.

Una 97enne di Alessano (Lecce), è deceduta dopo essere stata aggredita giovedì nella sua a…