Home Cronaca Capoterra (CA). Una cagnetta incinta trovata morta, sos degli ecologisti: “Pene più dure per chi tortura gli animali”.

Capoterra (CA). Una cagnetta incinta trovata morta, sos degli ecologisti: “Pene più dure per chi tortura gli animali”.

1 minuto/i di lettura

Il meticcio di Sassari e la cagnolina di Capoterra, due animali uniti da un folle destino: l’aver incontrato uomini che si meriterebbero l’appellativo di “bestie”. Nel caso del cagnolino sassarese, ribattezzato Fuego, qualcuno ha cercato di bruciarlo vivo. Adesso sta ricevendo le amorevoli cure dei veterinari e si sta facendo di tutto per salvargli la vita. Nel caso della cagnolina ritrovata a Capoterra, dopo che in un primo momento era circolata la voce che fosse stata uccisa col fuoco, sembra prendere piede un’altra versione: l’animale, incinta, sarebbe stato investito da un’auto e abbandonato sul ciglio della strada. Su entrambi i casi prende posizione l’Ape (Alleanza popolare ecologista) con il suo segretario.

leggi tutto

Carica altri articoli correlati
Carica più articoli in Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche

Maltrattamenti, corse clandestine e traffici: ogni ora un reato contro gli animali“.

Uccisioni, maltrattamenti, combattimenti e competizioni non autorizzati, traffico illecito…